Olympus 17 mm f/2,8 o Panasonic 14 mm f/2,5 quale scegliere?


Quale ottica grandangolare per le mirrorless Olympus e Panasonic? Se volete un’ottica compatta e dalla qualità medio-alta da usare da una fotocamera micro 4/3 la scelta è abbastanza limitata. Scartato il 12 mm f/2 Olympus per le sue dimensioni ed il 20 mm f 1,8 Panasonic per il suo angolo di campo un pochino strettino non ci rimangono che l’Olympus 17 mm f/2,8 ed il 14 mm f/2,5 Panasonic che ci faranno lavorare come se avessimo rispettivamente un 34 mm ed un 28 mm, su di una vecchia e cara macchina fotografica analogica che usasse pellicola 24x36 mm, focali che grazie al loro angolo moderatamente grandangolare sono state da sempre molto usate nel reportage.

Le dimensioni dei due obiettivi sono pressoché simili (un po’ più sottile il 14 mm) e posizionati su di un corpo mirrorless non lo appesantiscono come invece avviene invece con gli zoom tuttofare che vengono forniti a corredo. Il tutto è poco più grande delle varie compattonedigitaliprofessionali (zoom alla focale minima luminoso e sensore 1/1,7 ) che però allo scatto reagiscono come un bradipo.

Ambedue non hanno il paraluce e pertanto chi sa benissimo quanto è utile questo accessorio si dovrà organizzare mediate anello adattatore e paraluce in gomma che però aumenteranno in modo sensibile lo spessore dall’insieme macchina fotografica+obiettivo.
Olympus ha realizzato per il suo 17 mm il mirino ottico VF-1 (la PEN 1 non aveva la possibilità di montare il mirino elettronico) mentre Panasonic non ha mai realizzato un mirino ottico per il 14 mm e pertanto chi lo vuole lo dovrà cercare tra gli accessori di altre marche (io uso il mirino ottico GV-1 realizzato dalla Ricoh per essere usato sulla GRD)

Non è semplice confrontare la qualità dell’immagine di due ottiche di focale differente . Alla fine, visto il costo e le dimensioni pressoché simili, la scelta dipenderà esclusivamente se amiamo di più la visione grandangolare del 14 mm o quella più nostalgica (in un meraviglioso volume stampato negli anni 70 dal titolo “Mettiamo tutto a fuoco – Manuale di fotografia sovversiva” veniva consigliato di vendere il 50 mm dato in dotazione con la reflex e prendere un 35 mm ed un 85 mm) del 17 mm.
E se invece confrontiamo il 14 mm con lo zoom 14-42 3,5-5,6 Olympus? il verdetto è parità al centro e netta superiorità dell'ottica fissa ai bordi. Tutto troppo prevedibile.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: