Brian Hamill’s Tests of Time: Woody Allen, New York e gli altri

La cultura newyorchese nei film di Woody Allen, in mostra con scatti sul set e fuori scena di Brian Hamill

"Come diceva Balzac: altra materia da romanzo"

Alwy Singer (Woody Allen) dopo aver fatto l'amore con Annie Hall (Diane Keaton), Io e Annie (Annie Hall), 1977

Nell'aprile del 1977 faceva la sua prima comparsa sul grande schermo cinematografico Io e Annie, la commedia brillante sulle nevrosi dei rapporti tra uomo e donna, destinata a trasformare Diane Keaton in musa e icona fashion, mentre Woody Allen, nel singolare everyman della commedia cinematografica moderna, profondamente ebreo, ipocondriaco, intellettuale, ironico e newyorkese, tormentato da nevrosi e pulsioni in equilibrio sghembo tra Eros & Thanatos.

A distanza di un quarantennio, l'ironia cosmica della commedia, tornata al cinema restaurata, offre un ulteriore punto di osservazione sulla cinematografia alleniana e la cultura newyorchese che ha portato sul grande schermo, attraverso gli scatti di Brian Hamill, fotoreporter e fotografo di scena di oltre settantacinque film, dei quali ventisei solo di Woody Allen.

Un lungo e prolifico sodalizio professionale, inaugurato proprio sul set di Io e Annie, quando il film portava ancora il nome di Anhedonia (il termine clinico con cui si descrive l’impossibilità di provare piacere) con Allen e la Keaton che faticavano a rimanere seri durante la prima scena girata con l'aragosta.

woody-allen-with-lobster-annie-hall-7.jpg

"He’s got eyes in the back of his head. He knows what shots are important and he gets them, plus he’s got soul. He can compose, he can light, and he’s to the point."

Brian Hamill

Aspettando il nuovo "Wonder Wheel", nelle sale statunitensi prima di Natale con il titolo che prende il nome dalla celebre ruota panoramica di Coney Island, mentre "A Rainy Day in New York" è atteso nel 2018, insieme alle 'riflessioni' sollevate dalla trama, con la controversa relazione di una adulto con una quindicenne, la cultura newyorkese celebrata dalla cinematografia di Allen e da protagonisti dei suoi film, arrivano in mostra a Bologna.

Il making of di film diventati cult come "Io e Annie" e "Manhattan", insieme a scatti di attori, musicisti e sportivi divenuti icone della cultura newyorkese a cavallo degli anni '60 e '80, nutrono la personale del fotografo, "Brian Hamill’s Test of Time: Woody Allen, New York e gli altri" insieme agli scatti privati di Allen alle prese con il quotidiano, in mostra alla ONO arte contemporanea di Bologna, da sabato 4 novembre 2017.

Brian Hamill’s Tests of Time: Woody Allen, New York e gli altri
4 novembre – 10 dicembre 2017
Inaugurazione: sabato 4 novembre 2017, ore 18.30
ONO arte contemporanea
via santa margherita, 10
Bologna

Foto | Brian Hamill’s Tests of Time: Woody Allen, New York e gli altri
Via | ONO arte contemporanea

  • shares
  • Mail