La cover di Lupita Nyong’o su Grazia UK con i capelli "corretti" con Photoshop

Lupita Nyong’o su Grazia UK con i capelli accorciati con Photoshop

Lupita Nyong’o su Grazia UK

Lupita Nyong’o è una bellissima attrice e modella keniota che ha conquistato Hollywood con il film “12 anni schiavo”, è diventata famosa e sin da subito ha voluto mantenere il suo stile senza farsi travolgere dalle correnti che vogliono le donne tutte uguali. Lupita Nyong’o è una bellissima ragazza nera, con i capelli ricci afro e crespi e dei tratti somatici che raccontano la sua storia e il posto da cui viene. Qualche giorno fa Lupita Nyong’o è apparsa sulle cover di novembre di Grazia UK, la foto è molto bella ed è un primissimo piano che solo le donne davvero belle possono permettersi. Lupita Nyong’o ha scritto dei post sui suoi social rimproverando Grazia UK di averle photoscioppato i capelli.

Nelle foto che Lupita ha postato si vede quella cover dove sembra che ha i capelli corti, e quella originale in cui invece è presenta la coda. Il problema non è ovviamente l’acconciatura, ma il voler trasformare con gli standard di bellezza europea ciò che non lo è affatto. I suoi capelli ricci e crespi, bellissimi, difficili da pettinare e capricciosi, sono quelli di tutte le donne nere e non devono essere corretti con Photoshop, sono semplicemente un altro modo di avere i capelli in testa.


Grazia UK si è prontamente scusato senza riserve e qualche giorno dopo lo ha fatto anche An Le, il fotografo che ha fatto gli scatti e la post produzione. An Le è un fotografo di moda professionista di origine vietnamita, basta guardare i suoi social per rendersi conto che non è uno sprovveduto, probabilmente ha corretto l’immagine guardando alla composizione, più che al tipo di capelli, ma questo non cambia il risultato.

An Le ha dichiarato:

"Ho avuto un po' di tempo per riflettere sulla mia parte nell'incidente che coinvolge Grazia e la signora Nyong'o. Mi rendo conto ora di un errore incredibilmente monumentale che ho commesso e vorrei prendere questo tempo per scusarmi con la signora Nyong'o e tutti gli altri che ho offeso. Anche se non era mia intenzione ferire nessuno, ora capisco che alterare l'immagine dei suoi capelli era un atto incredibilmente dannoso e doloroso. In quanto immigrato, è mio dovere essere un sostenitore della rappresentazione della bellezza della diversità in questo settore. Lo dimostrerò nel mio lavoro ancora di più da ora in poi. La mia alterazione della sua immagine non è nata da alcun odio, ma piuttosto dalla mia ignoranza e insensibilità al costante lamento delle donne di colore attraverso le diverse piattaforme mediatiche. Non ci sono scuse per le mie azioni. Mi dispiace profondamente per il dolore che ho causato alla signora Nyong'o, una donna che ammiro da tanto tempo. Ancora una volta, vorrei dire che sono profondamente dispiaciuto per tutti quelli che ho offeso. Voglio ringraziare Lupita per aver affrontato questo importante problema”.

An Le

Speriamo che questa piccola polemica possa essere utile per non cadere di nuovo in queste leggerezze.

via | petapixel

  • shares
  • Mail