Le spose di Kimiko Yoshida

sakura bride di kimiko yoshida

Ancora una volta mi rivolgo all’arte performativa espressa grazie alla fotografia, in un connubio armonioso e sempre interessante. In questo caso cito una artista giapponese, Kimiko Yoshida, la quale vive da parecchi anni in giro per l’Europa.

Questa artista esegue numerose serie di autoritratti, dove il suo volto e il suo corpo si trasformano di continuo. Nella serie che propongo, intitolata “Selfportraits” ed eseguita nel 2006, la Yoshida si presta a interpretare i ruoli di bizzarre ed enigmatiche spose.

Esse vengono a distinguersi non solo per i costumi differenti utilizzati, ma anche per l’aspetto della composizione e dei simboli di cui il corpo è addobbato.

Le donne che rappresenta son a metà tra una visione reale e idealizzata, con la presenza di rimandi fatti di simboli ed elementi che ci fanno capire a chi sia data in sposa quella donna. Sicuramente questa serie ci permette anche di captare la grande abilità espressiva ed estetica di questa artista fotografa.

Via | pink tentacle

  • shares
  • Mail