Il linguaggio dei corpi esibiti da Bill Durgin

Durgin 1

Vi sarà capitato di imbattervi nelle pose carnose e originali di Bill Durgin, in mostra con Figuration alla Merge Gallery di New York fino all’11 ottobre. Belle o raccapriccianti che le troviate, stimolano comunque tanti spunti di riflessione.

La prospettiva insolita che adotta sul nudo artistico è notevole ma da un punto di vista diverso, è ancora più stimolante la sua capacità di indugiare sui corpi vestiti di Addresses, su particolari insignificanti colti da prospettive insolite, che scatenerebbero il desiderio del voyaeur più innocente.

I suoi scatti sono audaci nella misura in cui evocano quello che non vediamo stimolando l'immaginazione, qualcosa che il nudo integrale esibito e ostentato non è più in grado di fare davanti a occhi assuefatti ad ogni genere di pornografia.

Trovo che il suo punto di vista sul corpo e su quello che scatena, è interessante proprio alla luce delle diverse prospettive che questo fotografo è in grado di stimolare, con il suo linguaggio fotografico audace e sperimentale.

Bill Durgin Gallery
Durgin 1 Durgin 2 Durgin 3

  • shares
  • Mail