Ingannare il cervello con una griglia colorata su immagini in bianco e nero

Se non le si guarda attentamente, queste immagini non hanno nulla di strano. Ad uno sguardo più approfondito, invece, ci si rende conto che esse siano in realtà scatti in bianco e nero cui è stata sovrapposta una griglia colorata su ogni elemento presente.

Si tratta dell'esperimento di Oyvind Kolas, uno degli sviluppatori del noto software open source GIMP, il quale afferma che "una griglia colorata oversaturata sovrapposta ad un'immagine in scala di grigi fa sì che si percepisca colore anche all'interno delle celle della griglia stessa". Come il tecnico fa notare, il principio non rispecchia il funzionamento della compressione in JPEG: si tratta di un'illusione prodotta dalla mente umana e si basa sullo stesso principio del sottocampionamento della crominanza, dove l'informazione relativa al colore è inferiore rispetto a quella della luminanza, dal momento in cui, come ci fanno notare le immagini di Kolas, è piuttosto facile ingannare l'occhio umano.

  • shares
  • Mail