Canon EOS 90D ed M6 Mark II: tutte le caratteristiche online

Canon Australia rende visibili (per sbaglio) i video promo delle prossime APSC in arrivo: EOS 90D ed M6 Mark II.

In questo caso i rumors non servono: la soffiata arriva da un canale ufficiale e riguarda le specifiche tecniche dei prossimi modelli APSC in arrivo nella famiglia Canon, la 90D e la M6 Mark II. Due fotocamere che hanno un target piuttosto alto, che condividono un sensore che alza lo standard di risoluzione nel parco APSC con ben 32,5 megapixel, supportato dal processore Digic 8 che riesce a sostenere le più avanzate tecnologie di messa a fuoco sviluppate dal produttore. Così, entrambi i modelli presentano l'Eye Detection grazie alla celebre tecnologia a rilevamento di fase nota sotto il nome di Dual Pixel AF.

La M6 Mark II è una degna evoluzione del modello precedente: verrà riproposta nella formula che vede la sola presenza (nella dotazione "base") del display LCD, con la possibilità di aggiungere nella slitta un viewfinder OLED. Con questo accessorio sarà possibile usare il touch screen del display per selezionare l'area di messa a fuoco (Touch and Drag), funzione sempre più comune nel mondo mirrorless in generale. Nel caso della DSLR abbiamo anche un modulo AF a 45 punti disposti a croce, utilizzabili con soddisfazione attraverso un mirino a pentaprisma che copre il 100% del campo inquadrato. Un mirino reflex piuttosto avanzato, che permette di agganciare un volto mediante il sistema ITR AF (Intelligent Tracking And Recognition), introdotto sulla prima 1D X e, nel mondo APSC, sulla 7D Mark II. Non manca infine la comodità di un joystick che permette di selezionare il punto AF desiderato in maniera comoda e rapida, svolgendo una funzione analoga (ma analogica) al touch and drag.

Entrambe le fotocamere saranno caratterizzate da una grandea rapidità operativa: la M6 Mark II toccherà una raffica di ben 14fps, con la possibilità di effettuare un burst in electronic shutter di 30 RAW al secondo. La 90D "si ferma" invece a 10 scatti al secondo, ma resta comunque spendibile con soddisfazione anche in generi più movimentati come la fotografia sportiva. Anche il comparto video è cresciuto: oltre al 4K UHD 25/30p (al lancio sapremo con certezza se sarà croppato o meno) in Full HD si arriva fino a 120fps.

In conclusione, aspettando l'annuncio ufficiale della prossima settimana, possiamo dire che Canon abbia intenzione di "aggredire" il mercato: le poche ma indicative informazioni che abbiamo grazie ad una svista di Canon Australia, che ha reso visibili i video promozionali giusto per il tempo necessario a scaricarli, ci parlano di due fotocamere che alzano lo standard di risoluzione nel segmento e che, specialmente nel caso della 90D, offrono strumenti che strizzano l'occhio a professionisti ed amatori molto esigenti.

  • shares
  • Mail