La natura animale 'More than Human' di Tim Flach

More than Human di Tim Flach

Considerandoci gli animali più evoluti del regno animale, smarriamo spesso la capacità di gestire questo legame ancestrale, rischiando di stravolgere un equilibrio dal quale nessuno può sottrarsi. Per anni l'obiettivo di Tim Flach sensibile alla trama della pelle di un primate, quanto alla peculiarità più sorprendenti di rettili, anfibi, felini o mammiferi, si è spinto al confine tra umano e animale, dove un bacio, un abbraccio, una risata e uno sguardo, annullano distanze e riallacciano legami spezzati.

Un piccolo universo di gesti, abitudini, caratteristiche e singolari atteggiamenti, che sbirciano tutto quello che traspare dalle ali di un pipistrello, emerge dall'embrione di un cavallo, si dispiega tra gli aculei dell'istrice, o accarezza il pelo di un panda, quanto da tigri, leoni, oranghi, cobra, rane toro, scimpanzé, lupi, cavallucci marini, meduse, elefanti, gufi, armadilli e tutti gli animali rari e comuni, inquadrati con attenzione, fotografati e raccolti con More than Human, anche in un volume e una mostra.


Tanti scatti interessati alla natura animale, e ai tanti modi di guardarla, inquadrarla e rispettarla, lontani anni luce dalla classica fotografia naturalistica, che si possono sbirciare nelle 300 pagine del volume omonimo edito ad ottobre.

Un ricco volume accompagnato da testi del celebre Lewis Blackwell con una vasta esperienza della natura selvaggia, che consiglio vivamente di sfogliare on line, mentre molte delle fotografie raccolte nel volume si possono guardare da vicino anche approfittando della mostra nella londinese Osborne Samuel Gallery che rappresenta il fotografo.


Foto | Fubiz

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: