La Nikon D600 fatta a pezzi per verificarne la facilità di riparazione

Nikon D600 fatta a pezzi

I ragazzi di iFixit sono stupendi ed inquietanti al tempo stesso. Stupendi perché mostrano "come sono fatti" prodotti elettronici come smartphone o fotocamere. Inquietanti perché vanno a smontare attrezzature del valore di varie migliaia di Euro, come nel caso della nuova reflex full frame Nikon D600 che vedete in apertura.

Il loro scopo è verificare la facilità di riparazione, nonché prepararsi al lavoro di disassemblaggio di prodotti non più funzionanti, in modo da recuperare parti di ricambio. Nel caso della Nikon D600 il loro voto è stato davvero basso, pari a 2 su 10. Infatti ci sono parti facili da sostituire, come l'attacco per il cavalletto oppure l'impugnatura. Ma ci sono parti che possono essere rimosse solo da persone davvero esperte nell'uso del saldatore.

Nikon D600 fatta a pezzi
Nikon D600 fatta a pezzi
Nikon D600 fatta a pezzi
Nikon D600 fatta a pezzi

In ogni caso i ragazzi di iFixit, avendo tutti i pezzi della Nikon D600 sul tavolo, hanno deciso di far analizzare il sensore agli esperti della Chipworks, che hanno effettuato alcuni interessanti scatti al microscopio. In queste immagini si vedono molto bene anche le microlenti poste davanti ad ogni fotoricettore. Sempre nelle immagini si trova la conferma che il sensore della Nikon D600 è stato realizzato dalla Sony.

Nikon D600 fatta a pezzi

Nikon D600 fatta a pezzi
Nikon D600 fatta a pezzi
Nikon D600 fatta a pezzi
Nikon D600 fatta a pezzi

  • shares
  • Mail