Fotografia professionale con fotocamera d'epoca in India

Fotografo Indiano

Quando pensiamo ai fotografi professionisti ce li immaginiamo dotati di fotocamere ultimo modello e con sensori digitali dall'elevata risoluzione. Ma naturalmente non è sempre così, specialmente se ci si sposta in paesi meno ricchi. Il fotografo Jonas Spinoy si è infatti imbattuto in un esempio di fotografia professionale con fotocamera d'epoca in India.

Il quarantacinquenne indiano Tikam Chand si guadagna da vivere girando con la fotocamera del proprio nonno, con la quale realizza in pochissimi minuti delle splendide stampe su carta fotografica. Lo stesso negativo viene sempre realizzata su una porzione di circa 6x9cm di carta fotografica, evidentemente strappata a mano da un foglio di dimensioni maggiori.

Fotografo Indiano
Fotografo Indiano
Fotografo Indiano
Fotografo Indiano

Tikam Chand usa anche un otturatore manuale, ovvero lo stesso tappo di protezione dell'ottica. Rimuovendo il tappo per poco più di un secondo riesce ad avere una buona esposizione in pieno giorno a Jaipur, nella regione del Rajasthan. Poi effettua lo sviluppo ed il fissaggio in dei contenitori che porta con sé sulla propria bicicletta. Infine fotografa nuovamente il negativo, in modo da creare la stampa positiva.

Il tutto in pochi minuti, consegnando subito gli scatti accuratamente avvolti in una pagina di giornale. Guardando il risultato in apertura si ha l'ennesima conferma che per ottenere una bella immagine serve saper utilizzare al meglio lo strumento fotografico, qualsiasi esso sia.

Via | 101 Cookbooks

Fotografo Indiano

Fotografo Indiano
Fotografo Indiano
Fotografo Indiano

  • shares
  • Mail