Come scegliere i regali di Natale con foto per parenti e amici

regali di Natale con foto per parenti e amici, Fujifilm, Milano Centrale A.Novelli
E' roba di ieri, i risultati in certi casi sono uno splendido elogio del kitch, all'estremo confine tra souvenir e cattivo gusto, non sappiamo molto spesso nemmeno che farcene e a volte ce ne pentiamo all'istante, etc... ma in fondo si sa che ci siamo cascati un po' tutti e che lo rifacciamo puntualmente soprattutto nel periodo delle feste di fine anno, quando tra nuovi nati e buoni propositi per i mesi a venire, è molto facile cadere nelle grinfie del "regalo fotografico" per eccellenza.
Dal puzzle al cuscino stampato fino alle custodia per i-pad, senza dimenticare gli amatissimi album e calendari, ce n'è davvero per tutti i gusti, ma la nostra selezione resta una semplice pista, da allargare con le innumerevoli suggestioni del passaparola, senza dimenticare di gettare un occhio ai prossimi post. Eccovi quindi una piccola lista dei desideri a tema fotografico, elaborata servendoci di simbolici personaggi che potrebbero adattarsi a molte situazioni.


  • Il calendario vintage style dell'INA per genitori nostalgici.
    Un viaggio nelle Halles descritte magistralmente da Doisneau, nei ragazzini di un'epoca che fu, nelle stramberie mitologiche di Dalì, nel sorriso di Brigitte Bardot e nelle pin-up d'anatan, per riscoprire l'atmosfera di un'epoca mitica che ormai esiste solo nelle foto.

  • Le calamite personalizzate per la sorella fanatica del genere.
    Come dimenticare la calamita per frigorifero, con relativo assaggio di auguri natalizi, citazioni varie oppure discreti cammei, naturalmente contenenti a scelta la foto del destinatario, per i più arditi, o quella di un bel paesaggio innevato per chi preferisse restare più tenue, da donare rigorosamente con attaccamento.

  • "100 foto di Sam Shaw per Reporters Without Borders", un regalo di Natale per la zietta engagé.
    Celebri scatti apparsi su Life ed altre celebri riviste, per la raccolta che restituisce i volti dell'età d'oro di Hollywood. Ingrid Bergman, Elizabeth Taylor, Sophia Loren, Audrey Hepburn, Marlon Brando, John Cassavetes, Anthony Quinn e Woody Allen, per portarla nel cuore vivente della creazione cinematografica.

  • Il Workshop Fotoasia in Vietnam, tailandia o Cambogia per il fratello avventuroso desideroso di mettersi alla prova i rudimenti dell'arte fotografica appresi sul campo...
    ..e prendere, attenti al vostro adorato apparecchio o prevedete l'operazione in tandem con il regalo di una bella macchina tutta sua, magari approfittando delle numerose offerte natalizie, sperando di scoprire un talento grazie alla guida dell'esperto Nicolas Pascarel.

  • La visita commentata al Musée Nicephore-Niepce per il migliore amico che adora la provincia francese.
    Un salto in Borgogna e precisamente a Chalon-sur-Saône, nella sede del museo dedicato ad uno dei padri fondatori della tecnica fotografica.

  • Il corso di fotogiornalismo dell'Istituto Marangoni di Firenze per la migliore amica che vuole dare sostanza tecnica ad una passione viscerale.
    72 ore per 16 settimane a partire da gennaio 2013, per lasciarsi guidare da Simone Donati, Michele Borzoni e Pietro Paolini alla scoperta dell'emozionante universo dello scatto sociale.

  • Il video reportage sociale, con annesso invito alla donazione, per i nonni sempre attenti al prossimo.
    Se invece volete rendervi utili davvero ecco un bell'esempio di partecipazione stimolata dalle immagini incatenate che testimoniano la realtà della scuola elementare Makassa in Sierra Leone.

E per i fortunati milanesi un bel salto a tema per distendersi dalla maratona natalizia da Fujifilm Italia, appuntamento gratuito con annesso workshop di Street Photography e set di ritratto, domenica 16 dicembre, dalle 10 alle 18, presso Galleria Byline Photo.

  • shares
  • Mail