I paesaggi oscuri di Whitney Hubbs

foto di Whitney Hubbs

La fotografia in bianco e nero e il paesaggio letto come se fosse un luogo oscuro e anche un po’ ostile, sono alcuni degli elementi che accomunano lo stile di questa fotografa.

L’americana Whitney Hubbs ci propone fotografie in prevalenza in bianco e nero di paesaggi naturali poco invitanti. Nei suoi scatti la natura sembra prendere una forma inquietante, dove l’uomo è una presenza scomoda, fuori luogo.

Queste sensazioni sono fortificate e plasmate dall’utilizzo di pellicole in bianco e nero, le quali drammatizzano e sottolineano questi effetti.

La notte è un altro elemento comune in molte immagini, il quale viene “svelato” grazie a un flash che proietta una luce violenta e molto forte, la quale rende artificiosa ed enigmatica ogni cosa che illumina.

Anche dove si intravede o si nota palesemente la presenza umana, non si può parlare di una pacifica convivenza tra uomo e natura. Le serie che più mi hanno suggerito queste sensazioni sono “between erosion and rupture” e “portraits”.

  • shares
  • Mail