Alitare sulle lenti è dannoso per il trattamento antiriflesso

Alitare sulle lenti è dannoso

Per chi indossa degli occhiali da vista è quasi un'abitudine: quando sono sporchi ci si alita sopra e si sfrutta la condensa formatasi per pulire le lenti. Quando si ha una fotocamera e si vedono magari delle ditate sulla lente frontale dell'obiettivo è istintivo usare lo stesso procedimento. Per i fotografi della vecchia scuola, alitare sulla lente frontale era anche un metodo per avere un istantaneo effetto flou.

Ma in base a quanto sostiene il supporto Nikon USA, in realtà alitare sulle lenti è dannoso per il trattamento antiriflesso: nel nostro fiato ci sono anche sostanze acide che potrebbero avere effetti corrosivi. Il supporto Nikon suggerisce di utilizzare piuttosto prodotti appositi.

Innanzitutto una pompetta con la quale rimuovere la polvere, che altrimenti potrebbe graffiare una volta trascinata dalla pezzuola. Quindi utilizzare una pezzuola pulita, magari imbevuta con un paio di gocce di detergente specifico per le lenti, procedendo con movimenti circolari dal centro verso l'esterno. Evitare infine dei liquidi di pulizia generici, che possono contenere sostanze abrasive o solventi: potrebbero danneggiare irreparabilmente la lente frontale.

Il mio consiglio finale è quello di montare sempre un economico filtro di protezione oppure UV, in modo da poter pulire con tranquillità con qualsiasi cosa abbiamo a disposizione, magari con il classico angolino della maglietta e magari pure aiutandoci con una bella alitata.

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: