Gli impiegati anomali visti da Kyong Nguyen

foto di Kyong Nguyen

Vedere la fascia sociale più “borghese” e apparentemente meno minacciosa come se fosse costituita da personalità squilibrate e poco rassicuranti, è la visione del fotografo Kyong Nguyen.

Egli infatti focalizza la sua attenzione sulla fascia lavorativa degli impiegati, o presunti tali, i quali vengono messi al centro della sua attenzione per creare fotografie dal sapore inquietante ma molto interessante.

I personaggi da lui immortalati sono perlopiù apparenti e innocui impiegati, ritratti all’interno del loro ambiente di lavoro, i quali però si atteggiano e compiono azioni paradossali e al limite dell’assurdo.

Un aspirante kamikaze minaccia di farsi esplodere in un ufficio, un altro giace sulla sua sedia dietro a una scrivania ferito a morte da una matita, un’altra ancora giace invece a terra, colpita senza pietà con un vaso di fiori.

Luoghi asettici e anonimi come gli uffici si trasformano così in campi di guerra, dove i lavoratori medi lottano fino allo stremo e a costo della propria vita. In fondo dietro tutto questo potrebbe esserci una metafora della vita attuale, dove l’uomo medio cerca di ribellarsi al suo stato di vita e di esistenza mediocre e senza spessore.

Via | who killed bambi

  • shares
  • Mail