Photobooth Project by Naomi Leibowitz

serie Photobooth Project di Naomi Leibowitz

Sono rimasta molto colpita dal lavoro di questa artista sperimentale americana. Naomi Leibowitz è una artista a tutto tondo, la quale utilizza diverse forme di espressione, dal video alla fotografia, dalle installazioni alle performance, sempre tenendo un livello estetico e di contenuti molto elevato.

Tra le varie serie presenti sul sito mi soffermo su quella intitolata “Photobooth Project”. In questo lavoro l’artista ha eseguito delle fotografie all’interno delle famose Photomatic, i dispositivi automatici per eseguire foto in giro per strada.

La cosa che caratterizza la sua ricerca è la completa assenza del soggetto, dove tutto si focalizza nelle famose tendine e negli sfondi che di solito si trovano dietro al soggetto.

Infatti questi luoghi di passaggio diventano per l’artista il punto focale e centrale del suo progetto, dove ogni posto è differente dall’altro, proprio perché ogni fondale è diverso dall’altro.

Queste immagini giocano sull’assenza del soggetto, sull’analisi di un luogo in interni ma pubblico e sulla diversità dei luoghi ritratti. Oltre a questa serie consiglio la visione di “Tasting Rachael Ray”, “74 Letters from Myself to Myself” e “People Sleep”.

Via | i heart photograph

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: