Nikon brevetta un dorso digitale per le reflex a pellicola


Nikon ha deciso di esaudire uno dei desideri dei fotografi cresciuti con la pellicola, pare proprio che sia in procinto di lanciare un dorso digitale che si può applicare alla nostra vecchia macchina fotografica. Il passaggio al digitale è stato abbastanza traumatico, in fondo, tutti sognavano un dorso per poter trasformare la propria fedele e affidabile reflex in un macchinario al passo coi tempi.

Per molti anni fotografi e fotoamatori hanno sperato nella realizzazione di questi dorsi digitali, per riportare agli antichi splendori le reflex impolverate e conservate in soffitta. In tutti i campi lavorativi i tempi della pellicola non sono più accettabili, la cosa più importante al giorno d’oggi è la velocità, soprattutto nella fotografia sportiva e nel foto giornalismo, quindi le macchine a pellicola sono utilizzate sempre meno frequentemente e per lo più con scopi amatoriali, soprattutto quelle classiche a 35 mm.

Nikon lo scorso maggio ha depositato il brevetto (No. 2012-242615) per un dorso digitale per reflex a pellicola 35 mm. In pratica si deve sostituire il vecchio dorso della pellicola con uno sofisticato e creato appositamente per il nostro apparecchio. Tramite una speciale vite è possibile poi regolare la distanza tra il sensore e la lente dell'obiettivo. Nikon ha pensato di applicare la tecnologia delle Hasselblad alle sue reflex 35 mm. Già da qualche tempo le storiche Hasselblad V medio formato sono state dotate di dorsi digitali, accessori decisamente costosi ma anche molto di nicchia.

Non sappiamo quale tipo di seguito possa avere questa nuova strada intrapresa da Nikon anche perché ogni reflex dovrebbe avere il suo dorso specifico e quindi i prezzi saranno certamente molto alti. Voi che ne pensate? E’ una buona idea o un concetto superato?

Foto|dphoto

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: