Tamron si dedica agli obiettivi per Micro 4/3


Tamron ha deciso di entrare nel mercato delle macchine fotografiche Micro Quattro Terzi (Micro Four Thirds), un sistema molto recente che risale al 2008, che è stato brevettato da Olympus e Panasonic e che in poco tempo ha conquistato una buona fascia di fotografi professionisti e fotoamatori.

Le macchine fotografiche Micro Quattro Terzi non hanno lo specchio reflex e il pentaprisma e hanno un design molto compatto che le rende adatte per essere portate sempre in borsa. Il vantaggio rispetto alle semplici compatte sono le elevate prestazioni e la possibilità di cambiare le ottiche. Proprio sulle ottiche hanno già investito Cosina Voigtländer, Schneider Kreuznach e Zeiss, per quanto riguarda i corpi macchina invece i produttori sono solo Olympus e Panasonic. Tamron è un marchio leader nel settore delle ottiche e, pare proprio, che abbia deciso di puntare sulle ottiche Micro Quattro Terzi, un settore di nicchia che ha sempre più seguito e su cui vale la pena investire adesso che ancora sono pochi i marchi interessati.

Le fotocamere Olympus e Panasonic presentano delle ottiche interscambiabili tra loro e possono contare oltre che su Tamron anche sulle ottiche Tokina e Sigma che hanno mostrato interesse nei mesi scorsi. I consensi per questo formato di nicchia si fanno sempre più importanti, c’è da sperare che anche i prezzi pian piano diventino più abbordabili.

Le macchine Micro Quattro Terzi sono utili a chi ama portare la macchina fotografica sempre con sé, ma non si accontenta delle compattine. Sono perfette per chi ama la street photography e il reportage e non vuole macchine pesanti e particolarmente vistose.

Voi che ne pensate delle macchine fotografiche Micro Quattro Terzi? Vi piacciono?

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: