Kodak è salva, venduti i brevetti per 525 milioni di dollari


Kodak è salva. Ieri sera è stato raggiunto un accordo per la vendita dei suoi brevetti legati alle tecnologie di digital imaging ai consorzi Intellectual Ventures e RPX Corporation per un importo complessivo di 525 milioni di dollari. I brevetti sono circa un migliaio e saranno poi ripartiti tra le aziende che fanno parte dei consorzi compratori che comprendono nomi del calibro di Apple, Fujifilm, Google, Htc, Lg, Microsoft e Samsung.

Kadak si è ritrovata a svendere con prezzi da discount importanti brevetti che saranno utilizzati molto presto da tutti i giganti del mondo hi-tech. Inizialmente Kodak aveva pensato a un prezzo decisamente diverso per il suo pacchetto di brevetti, circa 2,4 miliardi di dollari, una cifra molto alta ma che non ha trovato seguito. La cifra raggiunta è comunque ottima soprattutto perché in questo modo l’azienda può finalmente pagare i suoi debiti e cominciare a tornare sul mercato in modo competitivo.

Nel comunicato stampa Kodak dichiara: “Google, Apple e RIM sono tra i 12 licenziatari a partecipare all’accordo, secondo degli atti depositati in Tribunale. Per via di questi termini, la Intellectual Ventures pagherà una porzione di questo pagamento, ma il resto arriverà dai licenziatari. […] Anche Facebook, Amazon e Microsoft fanno parte del gruppo, assieme a Samsung Electronics Co., Adobe Systems Inc., Fujifilm Holdings Corp., Huawei Technologies Co., HTC Corp. e Shutterfly Inc. I brevetti messi all’asta avevano un valore stimato di circa 2,6 miliardi di dollari”.

Ovviamente non si sa sulla della ripartizione dei costi e neanche di quella dei brevetti, se tutte le società potranno usufruire delle medesime condizioni ecc. Intanto però Kodak fa sapere di non aver giocato il tutto per tutto, ma di avere ancora molti assi nella manica. Il portavoce di Kodak, Chris Veronda, ha dichiarato: ”Si tratta solo di una piccola frazione dei brevetti in portafoglio. Ne abbiamo altri 9.600”.

Si spera che entro giugno 2013 Kodak possa uscire dall’amministrazione controllata.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: