Le foto delle sfumature più artistiche e sublimi della terra da Earth As Art a Black Maps

Earth As Art by US Geological Survey - Black Maps by David Maisel

Il limo dal fiume Gheba che dipinge ad arte le acque del'Oceano Atlantico, il fitoplancton giallo-verde fluorescente che spicca nel Mar Baltico come un quadro impressionista o lle aziende agricole del Kazakistan settentrionale che in inverno disegnano il paesaggio come cubisti, protagonisti delle foto satellitari dell'Earth As Art dell' U.S. Geological Survey, offrono punti di vista inediti e parecchio artistici sulla Terra, monitorati e alterati per lasciar emergere i cambiamenti del pianeta.

Un modo di visualizzare e mappare le alterazioni del paesaggio, analogo a quello messo a punto con la fotografia aerea da David Maisel per mostrare gli aspetti più sublimi dell'impatto ambientale, protagnoisti non a caso delle Black Maps, raccolte in un progetto editoriale e una mostra.

Fluorescent yellow-green phytoplankton mix and whirl in the waters around Gotland, a Swedish island in the Baltic Sea - NASA\'s Goddard Space Flight Center/USGS
Tree windbreaks create a rectilinear pattern reminiscent of a cubist painting, surrounding farms in the winter near the city of Komsomolets in Northern Kazakhstan - NASA/USGS EROS Data Center Satellite Systems Branch
Black Maps - Terminal Mirage Series, 2003, chromogenic prints, 122 x 122 cm, courtesy of the Von Lintel Gallery, New York © David Maisel
Black Maps - Terminal Mirage Series, 2003, chromogenic prints, 122 x 122 cm, courtesy of the Von Lintel Gallery, New York © David Maisel

Due progetti che ricorrono alle fotografie satellitari dell'US Geological Survey e a quelle aeree di David Maisel per mettere in risalto le sfumature più artistiche e sublimi di un pianeta devastato, alterato e inquinato.

Immagini di distese deserte, delta di fiumi e paesaggi, ritoccate con colori, infrarossi o lunghezze d'onda blu nel primo caso, per far risaltare contrasti di altitudine, densità o composizione con dettagli più artistici ma comunque utili a climatologi, geologi, biologi e scienziati in senso stretto, per monitorare l'inquinamento termico, il disgelo glaciale, i vulcani attivi, la morfologia delle nuvole, lo stato delle colture o il degrado della barriera corallina

Surreali, inquietanti e sublimi, le fotografie aeree di Black Maps rappresentano il primo studio approfondito dei grandi progetti aerei di David Maisel, e la visione tragica e allucinata del mondo messo a rischio dall'intervento dell'uomo. Più di 100 foto di miniere a cielo aperto, deforestazione, urbanizzazione selvaggia e inquinamento letale dilagante, raccolte nel volume Black Maps
- American Landscape and the Apocalyptic Sublime
, edito da Steidl, che sarà disponibuile a primavera 2013 con l'ntroduzione di Julian Cox, una poesia di Mark Strand e saggi di Natasha Egan, Geoff Manaugh, Alan Rapp, Kirsten Rian, Joseph Thompson, e Kazys Varnelis.

Alcune immagini del progetto saranno in mostra al CU Art Museum di Boulder, in Colorado, dal 9 febbraio al'11 maggio 2013, e al Contemporary Art di Scottsdale, in Arizona, dal 1 giugno al 1 settembre 2013.

Foto | Earth As Art from the US Geological Survey by Slate - Black Maps di David Maisel by Ciel Variable con intervista.

  • shares
  • Mail