Toshiba presenta il primo sensore CMOS da 20 megapixel


Toshiba sta lavorando ad un sensore CMOS da 20 megapixel per le fotocamere digitali compatte, si chiama TCM5115CL e promette di rivoluzionare il mondo della fotografia entry level. I primi prototipi arriveranno già alla fine di gennaio 2013, ad agosto si dovrebbe passare alla produzione su larga scala. Le fotocamere compatte diventano sempre più competitive ed efficienti.

Il sensore TCM5115CL ha un formato ottico di 1/2,3 pollici e si basa sulla tecnologia Backside Illumination (è retroilluminato), ciò permette di migliorare la qualità dell’immagine e la sensibilità, da sempre il tallone d’Achille delle compatte digitali. Toshiba ha studiato un meccanismo FWC secondo cui ogni pixel ha una quantità di carica più elevata prima di arrivare a saturazione, si stima che si tratti di circa il 15% di carica in più, rispetto ai sensori da 16 megapixel. Questo nuovo sensore è formato da 500mila micro-lenti che sono posizionate davanti al sensore vero e proprio (5x7mm), si tratta di un cubo con lato da 1 cm che si può inserire sia nelle fotocamere digitali che su dispositivi mobili come iPhone e Smartphone.

La nuova tecnologia di Toshiba permette inoltre di catturare immagini fino a 30 frame al secondo e di registrare video Full HD 1080p a 60fps e video in qualità HD 720p a 100fps. Con queste interessanti novità Toshiba intende conquistare una fascia di acquirenti di fotocamere compatte che mira ad arrivare al 30% entro il 2015.

Considerando che le prime macchine saranno realizzate ad agosto è probabile che troveremo sul mercato le prima fotocamere con sensore Toshiba TCM5115CL in autunno, giusto in tempo per il prossimo Natale 2013.

  • shares
  • Mail