The Mobile City al Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo

The Mobile City

Con l’obiettivo di creare una community e uno scambio culturale tra due metropoli come Milano e Toronto, coinvolgendo e stimolando il talento creativo di giovani fotografi e spiranti tali, il Museo di Fotografia Contemporanea, ha elaborato il progetto The Mobile City. Un’iniziativa articolata in tre fasi : il concorso per la raccolta del materiale fotografico, lo scambio internazionale tra i giovani fotografi dei due paesi ospitanti e la mostra finale con relativa pubblicazione dei lavori.

Il concorso di fotografia digitale realizzata con apparecchi cellulari, riservato a ragazzi con un’età compresa tra i 16 e i 22 anni, ha raccolto e dato visibilità alla loro particolare visione metropolitana della società e della cultura nella quale vivono e cosa ancora più importante, ha fornito ai vincitori ospitati da un paese molto diverso dal proprio, l’occasione di entrare a contatto con stimoli culturali nuovi.

Nel mese di luglio sono stati premiati i 10 vincitori italiani - Isaac Acquah, Swapan Alam, Yi Yu Bai, Francesco Bombacigno, Beatrice Pugni, Marisabel Fiestas, Federico Galli, Edgar Goetzendorff, Federico Guida, Mohamed Ramadan Ramadan Mahmuod - e i 10 vincitori canadesi - Stephen Baik, Susan Bali, Stephen Dray, Kevin Graham, Ivan Kizito, Joni Lui, Joey Pierri, Pablo Pizarro, Sasha Sobrino, Julia Soudat. Successivamente i due gruppi sono stati ospitati per una settimana nel paese ospitante, per mettere a punto questa sorta di dialogo simbolico e di formazione tra Milano e Toronto, le due metropoli gemellate dal 2003.

Sul sito dell’iniziativa trovate tutte le informazioni utili, mentre la gallery di fotografie vincitrici e scattate durante il viaggio di scambio culturale, per il momento è visibile fino al 15 marzo 2009 nella Mostra conclusiva del progetto, presso il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo. Per l’occasione è stato realizzato il volume The Mobile City, edito dal Museo di Fotografia Contemporanea.

Via | Undo.net

  • shares
  • Mail