Fuji-x100s e X20: caratteristiche e nuove funzioni


Anche Fuji ci svela le sue nuove fotocamere, la X20 e la X100s, due compatte di grande successo con un grazioso design retrò e delle funzioni davvero notevoli. L’annuncio era trapelato lo scorso 5 gennaio, solo che poi il comunicato stampa ufficiale è misteriosamente scomparso, evidentemente qualcuno ha svelato qualcosa troppo presto ed è stato costretto a ritirare tutto. Comunque l’annuncio è arrivato e siamo pronti a svelarvi le caratteristiche dei nuovi gioiellini di casa Fuji.

La Fuji X100s è destinata a sostituire la X100 mentre la Fuji X20 sostituisce la X10, il design è molto simile, retrò e vintage in pelle e argento, molto carino, dobbiamo ammetterlo. Inoltre questo ritorno al passato ha fatto da apripista anche ad altri marchi che hanno adottato questo mood retrò nelle loro fotocamere, come ad esempio Pentax.

La Fuji X100s presenta il nuovo sensore X-Trans CMOS II da 16,3 megapixel che, secondo Fuji, accoppiato al processore EXR Processor II, consente di ridurre il rumore del 30% circa rispetto al modello precedente e aumenta la risoluzione del 30%. Questo potente processore inoltre migliora in generale le prestazioni della macchina che ha tempi davvero rapidi: accensione in 0,5 secondi, shutter lag di 0,01 secondi e raffica di 6 fotogrammi al secondo alla massima dimensione d'immagine. Il sensore ibrido consente di avere una delle messe a fuoco più veloci del momento, cioè 0,08 secondi. Nel mirino ibrido ottico/elettronico è stata potenziata notevolmente la parte elettronica ed è stato aggiunto un pannello LCD ad alta definizione da 2.360K punti. Una delle funzioni più interessanti è il Digital Split Image, un sistema che migliora ulteriormente la messa a fuoco manuale che utilizza lo schermo diviso in due parti.

La Fuji X20 presenta il nuovo sensore X-Trans CMOS II da 12 megapixel in formato 2/3 pollice e garantisce il 20% di rumore in meno ed una messa a fuoco rapidissima a 0,06 secondi. Il processore d’immagine è anche qui EXR II. E’ presente anche la messa a fuoco manuale “focus peacking”. Anche in questo caso abbiamo tempi notevoli: 0,5 secondi all'accensione e shutter lag di 0,01 secondi.

Foto|petapixel

  • shares
  • Mail