Panasonic Lumix G5 una mirroless così silenziosa che passa inosservata

La Panasonic Lumix G5 è una interessante ed economica mirrorless dotata di una virtù che la dovrebbe fare risaltare tra le altre e invece non ne parla nessuno. Oltre a tutte le qualità che una mirrorless deve avere per essere preferita ad una APS-C dello stesso prezzo, ho notato che nella scheda tecnica riportata su bhphotovideo.com viene ben evidenziato che la macchina è dotata anche di "Electronic Silent Shutter Mode" cioè un silenzioso otturatore elettronico.

Su Tutti fotografi di dicembre 2012 nella prova sul campo dell'apparecchio Andrea Nevini accenna a questa caratteristica e scrive che usando questo tipo di otturatore la macchina diventa "più silenziosa di una compatta" anche se inizia a soffrire dell'effetto rolling shutter se fotografiamo soggetti in rapido movimento.

Il fatto che una fotocamera inserita nel vasto sistema micro 4/3 mi consentirebbe di scattare senza far rumore mi fa immediatamente pensare ad un uso "teatrale" dell'apparecchio. Gli attori nel 95% dei casi con compiono acrobazie sul palco (e per il restante 5% continuerei ad usare la mia rumorosa reflex full-frame) ed usando un obiettivo come l'Olympus 50-200 f/2.8-3.5 non dovrei avere problemi a patto di montare il tutto su di un cavalletto (Panasonic al contrario di Olympus stabilizza gli obiettivi e non i corpi macchina). Se avessi soldi da spendere gli abbinerei il Panasonic 35-100mm f/2.8 Lumix G Vario Zoom che è anche stabilizzato ed il mio collo sarebbe ben felice di sostenere solo 700 grammi anziché i 2.2 kg della Canon 5D Mark II+70-200 f/2.8 is. Certo a 1600 ISO la differenza sarebbe evidente ma avere un corpo macchina con la possibilità di montare svariate ottiche scattare foto senza far rumore a teatro usando una macchina il cui sensore non è pari ad 1/1.7"

Solo che anche sforzandosi di cercare altre notizie sull'argomento non riesco a trovar niente che mi illumini in merito all' Electronic Silent Shutter Mode.

Considerato il costo relativamente basso di un corpo Panasonic G5 (circa 600 €) potrebbe interessare a tutti quei fotografi che scattando in teatro, specialmente durante i monologhi il click della tendina suona come un colpo di cannone, o durante i concerti avrebbero la possibilità di scattare a piacimento (accettando la limitazione della sensibilità a 1600 ISO) sicuri di non disturbare. E poi non dimentichiamo che uno dei vantaggi del sistema micro 4/3 è che con meno di 50 € si acquistano anelli adattatori per poter montare ottiche di altre marche. Il mio 24-70 mm f/2.8 si trasformerebbe in un 48-140 mm messa a fuoco manuale e diaframma fisso con il quale fotografare i musicisti al jazz club senza disturbare quelli del tavolo accanto con fastidiosi click-click-click.

Solo che continuo a non capire perché Panasonic non parla della possibilità di scattare foto senza disturbare nemmeno nella scheda tecnica. Probabilmente questo tipo di otturatore di crea problemi nelle altre situazioni e forse alla fine il gioco non vale la candela tant'è che nella scheda tecnica della Panasonic Lumix DMC-GH3 di otturatore elettronico silenzioso non se ne parla.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: