Ralph Gibson e 50 anni di Leica, mostre, libri e workshop

Il mio primo incontro con l'universo misteriosamente conturbante di Ralph Gibson, e quella mano quasi spettrale emersa dalla fessura di una porta e dall'LP "Unknown Pleasures" dei Joy Division, ha ancora il sapore del vinile e del viaggio "onirico" guidato dalla voce di Ian Curtis. Un viaggio continuato con "The Somnambulist", le fotografie di Déjà-Vu e Days at Sea, raccolte nei volumi editi dalla Lustrum Press, fondata da Gibson nel 1969 per superare i limiti dell'editoria dell'epoca e dare spazio a opere come le sue o controverse come Tulsa (1971) di Larry Clark.

Un Universo che sperimenta da cinquanta anni con la forma del corpo e dello spazio, le distanze tra la realtà e l'astrazione, il contrasto tra il bianco e nero, e poi il colore, lavorando quasi esclusivamente in pellicola, sempre con Leica M, protagonista anche di un'edizione limitata, firmata e numerata, che trovate nel suo antro delle meraviglie. Cinquanta anni intensi per questo singolare e grandioso fotografo nato il 16 Gennaio 1939, che sta per festeggiare il compleanno e un nuovo workshop, da esplorare con una mostra, tanti libri e l'intervista Leica. Tutto dopo il salto.


Uno sguardo influenzato dalle sfumature più surreali della realtà e dell'arte, dalle parole di Jorge Luis Borges, quanto dalle immagini di Dorothea Lange e Robert Frank, dei quali è stato assistente, dopo aver studiato fotografia nella Marina degli Stati Uniti e al San Francisco Art Institute, prima di trasferirsi a New York dove nel 1970 fonda la Lustrum Press.

"I exist on a few bits of order extracted from the chaos of reality"

Un visionario affascinato dalle astrazioni dell'architettura quanto dal quelle sinuose e sensuali della forma femminile, protagoniste di tanti scatti raccolto da Taschen in una costosissima edizione limitata ed ora in una nuova edizione più 'popolare', ma anche dei 4 giorni di Fine art nude workshop (tre giorni interi + sessione del mattino sul quarto giorno), tra gli appuntamenti del The Palm Springs Photo Festival 2013, dal 28 aprile al 3 maggio 2013, avendo a disposizione telecamere e obiettivi Canon, Leica, Fuji e Mamiya.


50 anni di sperimentazioni fotografiche e ricerca visiva, che restano in mostra con 26 fotografie alla galleria Gold Street Studios di Victoria, fino al 24 febbraio 2013. Per il resto, con la sua filosofia di vivere, ogni giorno ha in serbo nuove fotografie, emozioni e scoperte.


"I have been a photographer all my life....and have made photographs of many things and for many reasons. But one thing that becomes more and more apparent is that I am simply only as good as my next photograph. That's the one that counts the most....For this reason I find it a delight to face a new day, and to develop that new roll of film. It's a great way to live."

Foto | Online Browsing

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: