Hasselblad H3D: un gioiello da 39 megapixel

Hasselblad H3D

Ci sono momenti in cui la qualità delle reflex digitali non è sufficiente ed allora ci viene in soccorso il nuovo gioiello della casa svedese: la Hasselblad H3D, la prima fotocamera DSLR al mondo con full-frame da 48 mm.


Rispetto alle reflex digitali 35 mm “high-end” – spiegano in Hasselblad - la H3D offre maggiore risoluzione, colori più fedeli e un rendering dei dettagli superlativo. Rispetto ai dorsi digitali, la H3D offre un più alto livello di dettaglio e di nitidezza grazie alla tecnologia DAC (Digital APO Correction) di Hasselblad e ai progressi della sua nuova funzionalità Ultra-Focus.


Inoltre, il nuovo obiettivo 28 mm consente per la prima volta ai fotografi di scattare foto grandangolari su un sensore 36 x 48 mm.


La H3D è attualmente disponibile in due modelli: la Hasselblad H3D-22 e la Hasselblad H3D-39, rispettivamente con una risoluzione di 22 e di 39 megapixel. Sensori grandi più del doppio rispetto al sensore di una fotocamera 35 mm high-end.


La H3D è costruita intorno a un nuovissimo motore digitale, ‘Ultra-Focus’, che stabilisce un nuovo standard di nitidezza dell’immagine. Nella fotocamera H3D, le informazioni sugli obiettivi e sulle esatte condizioni di acquisizione vengono inoltrate al motore digitale per una regolazione estremamente precisa del meccanismo di messa a fuoco automatica, prendendo in considerazione il design dell’obiettivo e le specifiche ottiche del sensore.
La tecnologia DAC (Digital APO Correction, la correzione APO-cromatica digitale delle aberrazioni di colore e della distorsione delle immagini), accresce le prestazioni dell’intera gamma di obiettivi HC.


Prendendo esempio dal Sistema ‘V’, Hasselblad lancerà un mirino a pozzetto interscambiabile per le fotocamere ‘H’. Il nuovo mirino a pozzetto è un eccezionale strumento di composizione che consente al fotografo di mantenere il contatto visivo diretto con il soggetto mentre scatta, cosa particolarmente importante nei settori della moda e dei ritratti.


Per definire i parametri essenziali di un’immagine di qualità ottimale, Hasselblad presenterà il suo standard Star Quality. Nella fotografia digitale, la risoluzione o il numero di pixel sul sensore viene tradizionalmente percepita come il fattore più importante nella qualità dell’immagine, ma ci sono altri parametri da considerare: la nitidezza, la definizione dei dettagli, il colore e la minima presenza di rumore e aberrazioni. Hasselblad ha trascorso gli ultimi due anni sviluppando la tecnologia di fondo per ottimizzare questi parametri.


La H3D fornisce al fotografo professionista anche tre opzioni per la memorizzazione delle immagini: su una card CF, in una Hasselblad Image Bank (un’unità da 100 GB con una velocità di scrittura fino ai 60 MB/sec.) tramite FireWire, o tramite cavetto con estesi comandi speciali per l’acquisizione.


In circostanze eccezionali, come condizioni di caldo o freddo estremi o tempi di esposizione estremamente lunghi o corti, è possibile passare alla pellicola.


Il sito ufficiale della Hasselblad


Non ci resta che sognare.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: