Alfred Stieglitz ricordo di un potente Eloquent Eye



























Frammenti indietro nel tempo ci riportano ad un eccellente documentario appartenente alla serie dei PBS American Masters series. Il suo titolo la dice già lunga sul contenuto dedicato all'esplicazione dell'Eloquent Eye di Alfred Stieglitz. Una specie di "mito fotografico", una chimera insomma ma dal carattere ben reale, che molti interpreti armati di apparecchio si sono affaticati a cercare oltre il semplice apparire delle cose. Un'ombra del pitturalismo tanto sostenuto, ben evidente in una narrazione che rende omaggio a colui che è buon titolo considerato uno dei "padri della fotografia moderna", intenzionato a portare la luce e la vita nei suoi scatti, e a render loro il prestigioso status di opere d'arte.
Ecco una valanga di motivi per vedere e rivedere le sequenze che hanno fatto la storia stessa dell'arte fotografica, tracciando un percorso di dignità estetica non necessariamente evidente, e che ne influenzano alcune direttrici ancora oggi.
Tra immagini d'archivio e spezzoni di interviste realizzate con il supporto delle persone che ebbero la fortuna di lavorare con Stieglitz stesso, il lavoro segue lo sviluppo di una branca artistica destinata a fare furore nel XX° e XXI° secolo. E proprio attualmente, quando le fotografie non hanno quasi più difficoltà ad essere classificate come opere e in certi casi persino capolavori, ma prende sempre più piede l'immane problema del diritto d'autore in tempi di riproducibilità tecnica avanzata, ritornare a mettere i piedi nelle orme tracciate da un pioniere, è un'operazione ancora più necessaria. Da aggiungere, se possibile, alla ripresa di un grande classico come "Stieglitz.Camera Work".

Via | suite101.com

  • shares
  • Mail