L'universo Fashion di Condé Nast alla Fondazione Forma per la Fotografia

Guy Bourdin, French Vogue, February 1955 © Estate of Guy Bourdin. Reproduced by permission of Art + Commerce

La couture che non teme tabù e contraddizioni di Guy Bourdin al MNAF con “A Message for You”, il glamour colorato, brillante, retrò e iper-reale sprigionato dagli editoriali di Miles Aldridge, che mette in scena audaci riletture del reale e dell'immaginario con l'obiettivo di Peter Lindbergh, rende glam qualsiasi cosa con Albert Watson, e conturbante ogni superficie carnale vestita, spogliata e sfiorata da Helmut Newton, hanno contribuito a dar luce, valore, sfumature e contenuti alla dimensione più estetica del reale, ma sono solo alcuni dei protagonisti di Fashion. Un secolo di straordinarie fotografie di moda dagli archivi Condé Nast.

Una mostra organizzata dalla Fondazione Forma per la Fotografia, che attraverso una straordinaria selezione di immagini rare e preziose custodite dagli archivi Condé Nast di New York, Parigi, Londra e Milano, offre un viaggio nell'universo e la storia della moda, capace di nutrirsi di suggestioni stimoli e avanguardie dell'arte, per costruire icone di stile e bellezza come quelle di Horst P. Horst, Man Ray o Cecil Beaton, ma anche di immaginario ludico e fantastico che non teme i confini del mondo onirico, e i disco volanti di Tim Walker e degli evanescenti svelamenti di Paolo Roversi.

Edward Steichen, American Vogue, December 1923 ©1923 Condé Nast
Norman Parkinson, Glamour, October 1949, © Norman Parkinson Limited. Courtesy Norman Parkinson Archive
Solve Sundsbo, Love, Spring-Summer 2011, © Solve Sundsbo-Art  Commerce
John Rawlings, American Vogue, March 1943, © 1943 Condé Nast
Constantin Joffé, American Vogue, September 1945 © 1945 Condé Nast

Miles Aldridge, Vogue Italia, September 2002 © Miles Aldridge

Una mostra a cura di Nathalie Herschdorfer, che porta al Forma di Milano tanti contributi e stili diversi, vicini e distanti anni luce, oltre a quelli già eclettici e sofisticati di Edward Steichen; le immagini ritoccate a mano, dipinte, scansionate e passate ai raggi X e il 3-D da Sølve Sundsbø, tutto quello quello che vuole vedere Mario Testino o Terry Richardson, e gli artifici inebrianti e solarizzati di Erwin Blumenfeld, ore restare in equilibrio tra gli estremi dell'impossibile e penetrare trasparenze sconosciute...

“Day and night I try, in my studio with its six two-thousand watt suns, balancing between the extremes of the impossible, to shake loose the real from the unreal, to give visions body, to penetrate into unknown transparencies.” Erwin Blumenfeld

A voler essere precisi il viaggio Fashion offerto dal Forma sino al 7 aprile 2013, all'interno dello storico deposito dei tram del quartiere Ticinese, e del libro-catalogo edito da Contrasto, con la prefazione di Todd Brandow, saggi di Nathalie Herschdorfer, Sylvie Lécailler, Olivier Saillard e un’intervista esclusiva con Franca Sozzani direttore di Vogue Italia, garantisce uno sguardo bello ampio sull'universo della Moda. Questo grazie anche ai fotografi presenti, tanti, tanti, tanti. In ordine alfabetico:

James Abbé, Miles Aldridge, Diane Arbus, Antony Armstrong-Jones (Lord Snowdon), Art Kane, David Bailey, Serge Balkin, André Barré, Michael Baumgarten, Cecil Beaton, Erwin Blumenfeld, Guy Bourdin, Henry Clarke, Clifford Coffin, Corinne Day, Baron Adolf De Meyer, Patrick Demarchelier, André Durst, Arthur Elgort, Hans Feurer, Toni Frissell, Arnold Genthe, Milton Greene, René Habermacher, Ben Hassett, Horst P. Horst, George Hoyningen-Huené, Mikael Jansson, Constantin Joffé, Bill King, William Klein, Barry Lategan, Peter Lindbergh, George Platt Lynes, Man Ray, Herbert Matter, Craig McDean, Frances McLaughlin-Gill, Raymond Meier, Gjon Mili, Lee Miller, Sarah Moon, Ugo Mulas, Nickolas Muray, Helmut Newton, Norman Parkinson, Irving Penn, Denis Piel, John Rawlings, Terry Richardson, Herb Ritts, Paolo Roversi, Franco Rubartelli, Richard Rutledge, Satoshi Saïkusa, Daniel Sannwald, Jerry Schatzberg, David Seidner, Charles Sheeler, Edward Steichen, Bert Stern, Sølve Sundsbø, Mario Testino, Michael Thompson, Eric Traoré, Deborah Turbeville, Inez Van Lamsweerde/Vinoodh Matadin, Willy Vanderperre, Tony Viramontes, Chris von Wangenheim, Tim Walker, Albert Watson, Ben Watts, Bruce Weber.

Peter Lindbergh, Vogue Italia, March 1989 © Peter Lindbergh

“Dobbiamo fare di Vogue un Louvre”
Edward Steichen a Edna Woodman Chase, anni ‘20

Foto | Ufficio Stampa Forma

  • shares
  • Mail