Leica e la Fondazione Stelline di Milano: Il bello dell'Italia editoriale in una mostra fotografica inedita

Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
Sono giovani e meno giovani, sportivi o più classicheggianti, provengono da testate storiche e conosciutissime, da prodotti più recenti molto seguiti e da nuove scommesse riuscite, sono uomini e donne, con una netta prevalenza dei primi (che ahimè non ci fa piacere, ma fotografa una realtà innegabile), situati al vertice dell'editoria italiana. I loro volti non ci sono molto noti, perché spesso si nascondono dietro le loro parole, obbedendo ad una specie di pudore che caratterizza da sempre il giornalismo classico della carta stampata, e che si oppone a quello televisivo proprio per l'importanza capitale delle parole, a scapito delle immagini.
E se spesso a contraddistinguerli é proprio la loro firma, ciò non toglie che possano essere a proprio agio anche dinanzi all'obiettivo in una posizione diversa dal consueto nella quale si sono ritrovati alcuni Direttori dei periodici italiani ritratti da Giuseppe Di Piazza per Leica Camera Italia e riuniti nella mostra “Italia Magazine”.
Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
“Il Bello dell’Italia”, inaugurato ieri presso (e con il patrocinio de) la Fondazione Stelline di Milano é destinato a proseguire fino al 20 gennaio. Si tratta di una mostra fotografica inedita dedicata al panorama editoriale italiano che consta di oltre venti i ritratti in bianco e nero realizzati dal giornalista e scrittore Giuseppe Di Piazza con una Leica M Monochrom, apparecchio che unisce la rivoluzione tecnologica, il rinvio alla tradizione e lo spirito da fotoreportage che caratterizzano la filosofia stesa dell'iniziativa:

Scatti che raccontano la personalità e l’interpretazione del proprio ruolo di direttore, che permettono di accedere al loro ufficio privato, dove le riviste nascono. Una mostra che testimonia l’impegno della stampa illustrata, nel lavoro quotidiano dei direttori e delle redazioni, a fianco della grande fotografia nel sistema dell’informazione, e nella forza di “puntare l’obiettivo” su temi reali. “I periodici sono i primi custodi dell’uso nobile delle immagini”, dice Giuseppe Di Piazza. “E’ proprio sulla stampa settimanale e mensile che la fotografia trova – sia per il formato sia per le carte utilizzate - la forma migliore. Mi è sembrato naturale rendere omaggio a chi da anni, in situazioni difficili di mercato, continua a fare giornali tanto fondati sull’immagine”.

Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
Il bello dell\'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline
Il bello dell'Italia editoriale con Leica alla Fondazione delle Stelline

Via | stelline.it/it/la-fondazione

  • shares
  • Mail