Tamron SP AF 10-24mm F3.5-4.5 Di II LD Aspherical, recensione


Il Tamron SP AF 10-24mm F3.5-4.5 Di II LD Aspherical è un obiettivo grandangolare di seconda generazione annunciato al recente Photokina.

Questo nuovo obiettivo cerca di battere la concorrenza di Canon, Nikon, Sigma e Tokina con il grandangolo con l'escursione focale più ampia del mercato. Le dimensioni rispetto al predecessore sono cresciute di poco.

All'interno sono presenti 12 elementi in 9 gruppi con ben 7 lenti speciali per migliorare la qualità delle immagini, 4 asferiche, 3 asferiche ibride, 2 a bassa dispersione ed una HID (High-refractive Index). Il design scelto dovrebbe anche limitare il comune problema della vignettatura in questa gamma di obiettivi.

Il costo è stato mantenuto più basso rispetto ai corrispettivi dei produttori di reflex e sui prezzi di Sigma e Tokina. Grazie alla combinazione di qualità ed economicità Tamron spera di far gola a molti utenti.

Rispetto al precedente grandangolo 11-18mm, questo risulta molto più comodo da utilizzare per la sua lunghezza focale e per la sua maggiore apertura massima, anche se a tutta apertura risulta un po' soffice.

In termini assoluto è un'ottica che vale quello che costa con aberrazioni cromatiche e nitidezza nella media degli zoom, ma senza distorsioni. I bordi tendono ad essere meno nitidi, ma questo riguarda solo una parte dell'inquadratura.

Il sistema di autofocus che in altri obiettivi dell'azienda è stato criticato in questo caso si comporta molto bene. Il paraluce viene definito un po' troppo ingombrante che potrebbe invogliare qualcuno a lasciarlo a casa. In conclusione si tratta di un grandangolo che da buoni risultati se non si usa alla massima apertura.

Via | DPReview

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: