The Sinking World e le mostre sommerse di Andreas Franke

The Sinking World - Vandenberg - Andreas Franke

Naufragata da tempo negli abissi del mare, custode di tesori e misteri da scoprire, approfitto del talento visionario e appassionato di Andreas Franke, per esplorare cinema in fondo al mare, danze con la marea, giochi spensierati, il quotidiano di casalinghe, lavoratori, pugili e folli, insieme a rivisitazioni opulente e Rococò, sommersi come gli allestimenti fotografici che li immortalano nel The Sinking world di Vandenberg e Stavronikita.

Progetti fotografici che nascono e tornano in fondo al mare, nel relitto del'USS Generale Hoyt S. Vandenberg, affondato a 24,27 N, 81,44 W, circa 7 miglia al largo della costa di Key West, e nella Stavronikita SS finita a 13.8 N, 59,38 W al largo dell'isola caraibica di Barbados. Mostre da sbirciare in fondo al mare, in superficie al The Studios of Key West sino al 15 Febbraio 2013, mentre la documentazione fotografica dell'intero processo è visibile su facebook.


In entrambi i casi le visioni di mondi sommersi, sono frutto di un lungo processo creativo che fonde le fotografie subacquee di questi giganti addormentati in fondo al mare, con quelle realizzate in studio, e le sigilla con il silicone in telai d'acciaio inossidabile e plexiglass, dotati di potenti magneti per riportarle in fondo al mare e ancorarle alle superfici ferrose dei relitti, dove restano in mostra per pesci e sub, mentre alghe, conchiglie, sale e microorganismi li fondono con l'ecosistema.

La reliquia della guerra fredda affondata a 140 metri di profondità, per trasformarsi nella più grande barriera corallina artificiale del Florida Keys National Marine Sanctuary, ospita la messa in scena del quotidiano surreale di Andreas Franke anche in superficie, o approfittando del video.

The Sinking World - Stavronikita - Andreas Franke

Lo stile di vita decadente dei signori in abito e acconciature Rococò, che intrattengono sontuosi banchetti e pic-nic, passeggiate, balli e momenti privati nel relitto del cargo greco Stavronikita diventato meta per i sub dei Caraibi, si può guardare mentre si ricopre di alghe e conchiglie, immergendosi a 13.8 N, 59,38 W al largo delle Barbados sino ad aprile 2013.


Il viaggio 'ventimila leghe sotto i mari' intrapreso dall'esploratore austriaco potrebbe avere presto nuove mete, mentre quello fotografico, iniziato con una Polaroid regalata ad un bambino estasiato e curioso, continua a realizzare visioni e ritocchi per i clienti dello studio Staudinger + Franke, ma potrebbe anche deliziarci con nuove immersioni in mondi incastrati sotto la superficie del mare e oltre i confini del reale.

Via | facebook

  • shares
  • Mail