I Mari dell’Uomo di Folco Quilici

Quilici_mauritania 1967

I Mari dell’Uomo, dalla Polinesia al Mediterraneo, dall’Oceania all’Oceano Indiano, con particolare riguardo ai paesaggi dalla Groenlandia, alla barriera corallina, alle tradizioni legate al mare, alle ritualità, ai villaggi sulla costa, al mondo degli abissi con i relitti e l’archeologia sommersa, al lavoro dei pescatori, alle piroghe e alle imbarcazioni di tutti i mari, fino al gioco dei bambini polinesiani con i terribili pescecani, raccontati da 82 fotografie a colori di grande formato realizzate dal 1952 al 2008 dal documentarista Folco Quilici, sono il corpo e l’anima della mostra itinerante I Mari dell’Uomo.

La rassegna, inaugurata lo scorso giugno al Museo Nazionale Alinari di Fotografia di Firenze e ospitata fino al 2 febbraio dal Galata Museo del Mare di Genova, è alla sua terza tappa, ospitata dal Centro Culturale Candiani di Venezia Mestre, fino al 29 marzo 2009.

Le fotografie, conservate presso gli Archivi Alinari, in questa rassegna sono accompagnate da un filmato inedito di sessanta minuti che riassume, a conclusione della Mostra, i momenti emozionanti vissuti da Quilici a contatto con il suo amato mare, dagli anni 50 ad oggi. A questo si aggiunge una rassegna cinematografica di 12 film che vanno alla scoperta del mare, proposti dalla Videoteca di Mestre con Nei mari del cinema.

Il catalogo della mostra è edito dalla Fondazione Alinari, a cura di Folco Quilici ed Emanuela Sesti, con un’introduzione di Italo Zannier e una dedica di Predrag Matvejevic‘ e i testi di Lilia Capocaccia, Maurizio Daccà, Federico de Strobel, Emanuela Sesti e lo stesso Folco Quilici.

  • shares
  • Mail