La Tour Eiffel di Erwin Blumenfeld, il bel contrasto tra femminilità e acciaio


Della mostra organizzata dalla Fondazione Forma per la fotografia e dedicata allo chamant univers di Condé Nast vi abbiamo già parlato qualche giorno fa, ma oggi ritorniamo a costeggiare l'argomento per ammirare ancora una volta una chicca che viene dal passato. Si tratta di una delle fotografie più famose mai apparse su una rivista, in pratica lo scatto del fotografo americano di origine tedesca Erwin Blumenfeld che ritrae la modella Lisa Fonssagrives-Penn, attaccata ad un lato della Tour Eiffel, a poche centinaia di metri dalla sommità e quasi pronta a librarsi sullo splendido cielo della capitale.
Un angelo alato e avvolto dalla morbidezza eterea della stoffa del lungo vestito gonfiato dal vento in un vertiginoso contrasto con la solidità metallica e mascolina del più celebre monumento parigino.

Pubblicato nel maggio del 1939 sull'edizione francese di Vogue, lo scatto resta uno dei simboli della città e testimonia del grande amore di un emigrato passato per la Francia prima di approdare negli USA, nei quali sarà naturalizzato nel 1949. Membro del movimento Dada sotto lo pseudonimo di Jan Bloomfield, il fotografo non temeva di arrampicarsi per cogliere l'ebrezza di un luogo magico, che conquistava ieri e conquista ancora oggi con il suo carattere unico, capace di togliere il fiato.

Nell'immagine principale copia schermo della foto di Erwin Blumenfeld rappresentante Lisa Fonssagrives sulla tour Eiffel

Via | livinglauren.tumblr.com

  • shares
  • Mail