I nuovi mirini elettronici Ultimicron di Epson


I mirini elettronici hanno fatto il loro debutto qualche tempo fa e sono stati accolti con non poche perplessità, non erano abbastanza precisi e quindi inizialmente sono stati snobbati dai più. Ma la tecnologia va avanti, si evolve e anche i mirini elettronici diventano sempre più efficienti e sofisticati.

Le aziende che si sono specializzate in queste tecnologie sono Epson e Sony che hanno proposto rispettivamente mirini di qualità con prestazioni che promettono molto bene. In questi giorni Epson ha annunciato la produzione su larga scala dei mirini elettronici Ultimicron.

I mirini elettronici Ultimicron presentano uno schermo TFT in polisilicone ad alta temperatura con la risoluzione totale di 2.36 Megapixel (1024x768x 3 colori RGB rosso, blu e verde), la dimensione dei pannelli a risoluzione SVGA (800x600 pixel) è 0,47”, 1,2 cm di diagonale. La luminosità dichiarata è di 520 Cd/mq ed hanno una copertura del 92% dello spazio colore sRGB. Il sistema LCD Ultimicron a risoluzione XGA è riservato ai mirini elettronici delle fotocamere digitali di gamma medio-alta, vedremo le prime macchine alla prova in occasione del CP+ 2013 all'inizio di febbraio. Per poterle acquistarle invece, pare che si dovrà aspettare la fine dell’anno.

La misura dello schermo è la stessa che troviamo nell'LCD Epson SVGA, questo vuol dire che il nuovo mirino Ultimicron si potrà usare sulle nuove versioni delle stesse fotocamere che già li adottano, come la Olympus OM-D, la Sony SLT, la Sony A77 e la Sony A65, la Fujifilm X-E1, la X-Pro1 e nei mirini elettronici esterni delle macchine Olympus, Ricoh e Leica. La prima macchina in cui è probabile che verrà usata questa nuova tecnologia è la Fujifilm X-100 S.

Foto|colorfoto.de

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: