Macchine a foro stenopeico fatte con lattine di birra

Le fotografie pinhole di Matt Bigwood

Le macchine fotografiche digitali diventano sempre più sofisticate ed efficienti ma se c’è chi sta dietro alla tecnologia e a tutte le novità, c’è anche chi ama la pellicola, le macchine analogiche, la lomografia e le macchine a foro stenopeico, le pinhole, le più semplici ed essenziali, che si possono anche fare in casa con strumenti di fortuna.

La macchina fotografica a foro stenopeico si può fare in casa, basta avere un contenitore chiuso con un piccolo foro attraverso cui la luce impressiona un supporto sensibile, cioè una pellicola. Oggi vi presentiamo il progetto del fotografo inglese Matt Bigwood che dopo aver fatto un workshop con Justin Quinnell, ha portato avanti un suo progetto in cui ha utilizzato delle lattine di birra.
Le fotografie pinhole di Matt Bigwood
Le fotografie pinhole
Scatto con fotografie
Fotografia pinhole di Matt Bigwood
Lattine di birra trasformate in fotocamere

Nel giugno 2011 Matt Bigwood ha iniziato un progetto davvero originale, ha fatto delle macchinette a foro stenopeico con le lattine di birra (vuote!) e il nastro isolante ed ha inserito della comune carta fotografica bianco e nero da 10x15 e ha fatto delle esposizioni lunghe sei mesi. Per avere le fotografie non è necessario lo sviluppo, si deve solo fare una scansione e poi invertire i colori per avere il positivo. Matt Bigwood ha messo 5 lattine/fotocamere nel cortile della scuola della sua bambina, guardando le foto quello che si nota all’istante è la curvatura dei raggi luminosi che attraversano il cielo, effetto che si ottiene grazie alla curvatura della lattina in cui è inserita la carta fotografica.

Alla fine, di tutto quello che accade nel cortile della scuola, resta solo il ciclo della luce dall’alba al tramonto. Per fare questo tipo di foto occorre che la macchina fotografica stia immobile per tutto il tempo, infatti 2 delle 5 lattine, sono state danneggiate, è importante anche che la carta inserita nella lattina non vada a coprire il foro.

Foto|the phoblographer

  • shares
  • Mail