Wildlife Photographer of the Year 2012 al Forte di Bard

Owen Hearn, UK Flight paths - Veolia Environnement Wildlife 2012

Le foto vincitrici della quarantottesima edizione del Wildlife Photographer of the Year 2012, in mostra al Museo di Scienze Naturali di Londra, stanno per arrivare al Forte di Bard con la prima tappa italiana del tour mondiale, ospitata per il quarto anno negli spazi del principale polo culturale della Valle d’Aosta.

Dalle 18:00 del 1° febbraio 2013 al 5 maggio 2013, ospitando oltre cento immagini vincitrici delle diciotto categorie del prestigioso concorso, la mostra sarà una splendida occasione per avvicinarsi ai miracoli della natura, nell'acqua ghiacciata del Mar di Ross con i pinguini imperatore fotografati dal canadese Paul Nickle con una Canon EOS-1D Mark IV e lente 8-15mm f / 4 (immagine a 1/1000sec a f/7.1, ISO 500, con contenitore Seacam), vincitore del Veolia Environnement Wildlife Photographer of the Year con Bubble-jetting emperor

Jasper Doest, Relaxation - Veolia Environnement Wildlife 2012
Luciano Candisani, Brazil Into the mouth of the caiman  - Veolia Environnement Wildlife 2012
Richard Peters, Snow Pounce - Veolia Environnement Wildlife
Paul Nicklen, Frozen Moment - Veolia Environnement Wildlife

Paul Nicklen, Bubble-jetting emperor - Veolia Environnement Wildlife of the Year 2012

«Questa immagine - secondo il parere espresso dalla giuria - ti trascina per un attimo nel privato mondo dei pinguini imperatori: un caos infinito e perfettamente organizzato».

Lo stesso vale per un volo con le aquile nei cieli di Londra, dove opporsi alla costruzione del terzo aeroporto ha consentito a questi rapaci a rischio di estinzione di continuare volare insieme agli aerei, protagonisti della foto (che apre la gallery) del piccolo inglese Owen Hearn, vincitore del Veolia Environnement Young Wildlife Photographer, dedicata ai fotografi di 11-14 anni, con Flight paths scattata con Nikon D90, 300mm f / 4 lente e un moltiplicatore di focale 1,4 x.

Cristobal Serrano, Shoal of Life - Veolia Environnement Wildlife 2012

In mostra anche i nostri italiani meritevoli di menzioni speciali, con il paesaggio della Laig Bay, sull'isola della Scozia nord-occidentale, protagonista della Celebration of a grey day scattata da Fortunato Gatto, menzione nella categoria "Wildscapes". Ma anche l'upupa nella nebbia fotografato da Hugo Wassermann con Positioning, menzione nella categoria "Creative Visions".

Anna Henly, Ice Matters - Veolia Environnement Wildlife 2012

L'alligatore si riposa nel Myakka River State Park di Sarasota, in Florida, dopo aver aver mangiato un pesce rimasto intrappolato dal recedere delle acque del fiume, protaginista di “linch warning night light” scattata a circa 7 metri dal soggetto da Larry Lynch, si è aggiudicata la vittoria della categoria “Ritratti di animali”.

Larry Linch, Warning Night Light - Veolia Environnement Wildlife 2012

Più di 100 scatti che hanno meritato un riconoscimento nelle categorie: Erik Hosking Award, Wildlife Photojournalist of the Year, Animali a rischio di estinzione, Il mondo nelle nostre mani, Animali nel loro ambiente, Comportamento animale: uccelli, Comportamento animale: mammiferi, Comportamento animale: animali a sangue freddo, Il mondo subacqueo, Ritratti di animali, Elogio alle piante, Natura in città, Natura in bianco e nero, Visioni creative della natura, Paesaggi incontaminati, Età inferiore ai 10 anni, Età tra 11-14 anni, Età tra 15-17 anni.

Kim Wolhuter, South Africa Dog days - Veolia Environnement Wildlife 2012

Tra gli eventi collaterali, Sabato 4 e domenica 5 maggio 2013 c'è anche il Master of Wildlife Photography, pronto ad offrire un percorso formativo altamente qualificato con professionisti del settore, con’approfondimento delle tecniche di fotografia naturalistica, lettura del portfolio dei partecipanti e utilizzo degli strumenti di fotoritocco. Da prenotare (0125 833886 - ufficiostampa@fortedibard.it)

Foto | Wildlife Photographer of the Year 2012

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: