PixelTone, fotoritocco con comandi vocali


Avete mai sognato di dire al vostro programma di grafica cosa fare senza muovere il mouse? Ci sta provando un gruppo di scienziati che sta lavorando a PixelTone, una app di editing fotografico a comando vocale, è orientata per smartphone e tablet, ma se dovesse funzionare potrebbe estendersi anche ad altre tecnologie.

PixelTone è al momento un prototipo che è già in fase di test, se ne stanno occupando Adobe Research e l'Università del Michigan che mirano a fare in modo che i comandi vocali sostituiscano i menù. Si sta lavorando sugli smartphone perché lo spazio per lavorare è poco e spesso risulta difficoltoso anche solo fare una post produzione di base.

Ovviamente dimentichiamoci tutte le modifiche minuziose e certosine che si possono fare con Photoshop, PixelTone è un programma basic che riconoscerà pochi comandi di base, ad esempio “alto e basso”, “scuro e luminoso”. Si potranno anche fare delle regolazione della luminosità in determinate aree del fotogramma ad esempio in alto o in basso, a destra o a sinistra, ma anche fare dei ritagli. I comandi vocali si possono “istruire” in modo da modificare il viso o la t-shirt di una persona o di un’altra, una tecnologia molto stimolante che però ci farà diventare sicuramente più pigri!

Anche con PixelTone è possibile aggiungere dei filtri alle nostre fotografie, una moda lanciata da Instagram a cui ormai è impossibile rinunciare. Le dita servono ancora, non preoccupatevi, il programma ha bisogno delle indicazioni per effettuare i comandi, con il dito si potrà indicare quale zona scurire o schiarire, dove ritagliare ecc.

Il lancio ufficiale è previsto entro il 2013 a Parigi, non ci resta aspettare per saperne di più, soprattutto prezzi e disponibilità.

Foto|PetaPixel

  • shares
  • Mail