Storie di Guerre e di Uomini, conversazioni di fotografia con Marco di Lauro al WSP Photography di Roma


Le storie di guerra sono sempre e comunque storie di uomini. Di coloro che guidano il conflitto, di quelli che ne subiscono i devastanti effetti e anche di coloro che lo descrivono, lo portano alla luce e lo rendono reale attraverso il loro lavoro. Un intero universo che si consolida intorno ai professionisti della fotografia, che danno spessore ad angoli del mondo che ci entrano in casa all'improvviso.
Per riflettere sulla consistenza di un tale discorso, in molti casi non troppo presente se non nel novero della realtà documentaristica pura, al WSP Photography di via Costanzo Cloro a Roma, hanno ben pensato di organizzare, alle 19.00 di domani, venerdì 15 febbraio, un incontro con Marco Di Lauro, inserito nel ciclo "Conversazioni di fotografia".
Un protagonista della foto d'assalto, testimone nell'estate del 1998 della pulizia etnica in Kosovo, poi sul terreno durante il G8 di Genova, e infine in Afghanistan, a due settimane dall’attacco alle Torri Gemelle, collocandosi tra i primi occidentali in grado di descrivere dall’interno, la caduta di Kabul sotto il fuoco delle truppe dell’Alleanza del Nord. E anche se ne è passato di tempo dalla sua prima immagine scattata a 14 anni con un’Olympus OM10 regalatagli da sua madre, la sua passione non sembra aver smesso di crescere.

Via | collettivowsp.org

  • shares
  • Mail