La fotografia ai primi posti della classifica dei brevetti in USA del 2012


Oggi parliamo di brevetti, un argomento interessante dato che ci da una previsione di quello che ci aspetta nel prossimo futuro. Nel 2012 in America sono stati depositati moltissimi brevetti, Chipworks ha elaborato i dati raccolti e li ha messi insieme in un grafico che ci aiuta a capire meglio la situazione. Vi dico subito che alla fotografia ne sono dedicati una buona percentuale.

Chipworks mette a confronto i dati del 2000 con quelli del 2012, si nota subito che nell’ultimo anno ne sono stati depositati davvero molti in più. La medaglia d’oro va a IBM che si piazza nella prima posizione, le prime cinque sono comunque legate alla fotografia, al secondo posto troviamo Samsung, Canon si piazza al terzo posto seguita da Sony al quarto posto e da Panasonic al quinto.

Scorrendo la classifica possiamo vedere Toshiba, al settimo posto, che abbiamo visto all’opera nella condivisione dei dati, come le nuove schede FlashAir, Epson che lavora anche ai mirini fotografici e poi Ricoh e Hewlett Packard, rispettivamente al 14° e 15° posto, che si sono specializzati nelle stampanti ad alte prestazioni. Purtroppo non sorprende che non c’è Kodak dato che per scongiurare il fallimento ha venduto moltissimi brevetti del digital imaging.

Canon ha depositato molti brevetti negli Stati Uniti, ma lo fa anche in altre zone del mondo, studia bene il mercato e decide dove è meglio investire. Pensate che quest’anno ha depositato ben 3174 nuovi brevetti contro i 2813 del 2011. Anche Apple e Google sono cresciuti moltissimo, non sono alti in classifica ma meritano un plauso, Apple è passata dai 676 del 2011 ai 1136 del 2012 con una crescita del + 68%, Google invece è passata da 426 a 1151 brevetti segnando un +170%.

Foto|chipworks

  • shares
  • Mail