Meteorite caduto in Russia e asteroide 2012 DA14 ripresi da obiettivi amatoriali

Meteorite caduta in Russia, 15 febbraio 2013 by alexeya

Di tutte le bombe sganciate in questa settimana, tra le dimissione del Papa a Roma con tanto di tuoni e fulmini sulla cupola di San Pietro in Vaticano, e quella esplosa tra i tifosi di calcio per la vittoria della Roma sulla Juventus, di certo la peggiore è quella caduta in Russia il 15 febbraio, con il meteorite dalla portata devastante di 500 chilotoni, 30 volte superiore a quella della bomba esplosa a Hiroshima nel 1945, seconda solo a quella caduta in Siberia nel 1908, e un impatto tra i meglio documentati, soprattutto dagli obiettivi amatoriali, mentre altri aspettavano il passaggio dell'asteroide 2012 DA14.

Una sorta di apocalisse, ripresa da foto come quella di Alex Alishevskikh aka alexeya condivisa su flickr, e soprattutto da tanti video registrati dalle Dash-cam, installate sul cruscotto delle auto russe contro le frodi assicurative, fedeli testimoni involontari, con tanto di orario che spacca il secondo (tra quelli raccolti nel video di Russia Today dopo il salto), della scia luminosa in cielo e degli esiti dei crolli causati dalla pioggia di detriti caduti sulla vasta area dei monti Urali, che solo nella regione di Chelyabinsk hanno lasciato la zona 'parecchio freddina' senza gas e riscaldamento, distruggendo centinaia di edifici e ferendo circa 1.200 persone.

Una rovinosa caduta con una scia ripresa anche dal satellite europeo Meteosat 9, terminata sul ghiaccio del lago Chebarkul, a pochi chilometri dalla città di Cheliabinsk, con un cratere di 6 metri di diametro e piccoli pezzi di roccia nera di 0,5-1 centimetri, al vaglio delle autorità militari degli Urali, stando alle dichiarazione del colonnello Yaroslav Poshiupkin, loro portavoce citato dall'agenzia Ria Novosti, quanto i presunti frammenti di meteorite che si sconsiglia a tutti di conservare come souvenirs.

Un meteorite anomalo dalla portata devastante, documentata anche dai nostri colleghi di Ecoblog, che non ha comunque alcun legame con l'asteroide responsabile dell'estinzione dei dinosauri nel Mesozoico e soprattutto con l'atteso asteroide 2012 DA14 individuato per la prima volta da un gruppo di astronomi amatoriali, che nello stesso giorno ha sfiorato la superficie terrestre a soli 27.700 chilometri, ben visibile ad obiettivi grandi e piccoli, di esperti della NASA, professionisti e appassionati. Seguite il link fino al flickr di Pixelin Pictures per guardare in alta risoluzione l'esito della sua sperimentazione con la Canon EOS 5D Mark II puntata sui cieli sopra Isla Menor, vicino Siviglia.

Foto, riprese, sperimentazioni e scoperte sorprendenti, realizzate da sguardi curiosi, che estro e ingegno capaci di mettere a frutto i prodigi della tecnica a portata di tutti, portano a fotografare anche il sole d'inverno nel giardino di Alan Friedman, da sbirciare nel diario di questo cowboy dello spazio, che condivide passione e tecnica nel video registrato durante l'intervento al Ted.

Foto | Flickr alexeya
Via | Space - NASA Ecoblog

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: