Nikon Coolpix S01, la recensione della compatta più piccola sul mercato

Nikon Coolpix S01, la recensione

Nel mercato della fotografia c'è sempre la caccia al primato. Da anni si rincorre il primato della risoluzione più elevata. Di recente si insegue il primato della nitidezza, andando ad eliminare il filtro passa basso. Ma un primato che ci stiamo dimenticando è quello delle dimensioni.

Ormai siamo abituati ad usare reflex enormi e smartphone grandi come tablet, quindi si è perso il vecchio abbinamento "piccolo è bello". Eppure qualcuno ci crede ancora, visto che la Nikon Coolpix S01 è stata proprio presentata come la compatta più piccola sul mercato, forte delle sue dimensioni paragonabili a quelle di una carta di credito.

Grazie alla collaborazione con la Nital ho potuto provare a lungo questo concentrato di tecnologia: dopo il salto potete leggere in dettaglio le mie impressioni.

Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione

DESIGN ED ERGONOMIA

La Nikon Coolpix S01 è tremendamente piccola. Incredibile come in così poco spazio ci stia uno zoom ottico, un flash tradizionale allo xeno ed anche una manciata di comandi fisici. Letteralmente una manciata: tasto di accensione, tasto di scatto con levetta dello zoom coassiale, tasto per rivedere gli scatti ed infine tasto per accedere ai menù. Stop. Tutte le altre impostazioni possono essere effettuate unicamente tramite lo schermo tattile da 2,5", purtroppo dotato di una bassa risoluzione ed in alcuni casi di un'interfaccia non sempre facile da usare. Spesso infatti l'interfaccia chiede di toccare dei piccoli elementi grafici, talmente piccoli da richiedere una certa attenzione per riuscirci. La miniaturizzazione ha poi richiesto di incorporare batteria e memoria. Nessun problema per l'autonomia: batteria e memoria integrate garantiscono comunque centinaia di scatti prima di dover ricaricare o liberare spazio. L'unico difetto è che in caso di blocco della fotocamera non è possibile effettuare le classiche operazione di sostituzione memoria e batteria. Quando mi è successo durante un'uscita mi ha messo un po' in difficoltà, dato che l'unica alternativa non avendo un computer a portata di mano era effettuare una formattazione della memoria interna, con conseguente perdita degli scatti già effettuati. Fortunatamente con una serie di accensioni e spegnimenti tutto è tornato magicamente a posto. Altra cosa che non mi è piaciuta è l'assenza dell'attacco del cavalletto. Sono necessarie alcune acrobazie per fare i classici autoscatti con gli amici. Ma giustamente la miniaturizzazione richiede sacrifici.

Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione

IMPRESSIONI D'USO

La Nikon Coolpix S01 è la classica compatta "punta e scatta". Gli automatismi sono onnipresenti e pochissimi controlli sono lasciati all'utente. Si può forzare l'attivazione e la disattivazione del flash. Si può compensare l'esposizione. Si possono scegliere alcuni effetti cromatici tipo bianco e nero. Stop. Nessun controllo quindi sulla sensibilità o sul tipo di lettura esposimetrica. Inoltre l'autofocus è lento, anche se aiuta sfruttare la funzione di "ripresa con tocco": basta toccare un punto dello schermo per cercare proprio in quel punto il fuoco e l'esposizione, nonché per scattare immediatamente. Non essendoci uno stabilizzatore ottico l'elettronica spinge spesso la sensibilità su valori alti. Purtroppo lo si scopre solo arrivati a casa, dato che sullo schermo sono visualizzati tempo e diaframma, ma per l'appunto non viene mostrato il valore ISO della sensibilità scelta.

Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione

QUALITÀ IMMAGINE

Il sensore della Nikon Coolpix S01 è un CCD da 1/2,9" con una risoluzione da 10 Megapixel: difficile pertanto immaginarsi elevate prestazioni. Ma in ogni caso i files generati sono ricchi di dettaglio e utilizzabili anche per delle belle stampe. Non ho potuto effettuare i classici scatti alle varie sensibilità, ma ho voluto fare un piccolo confronto con il mio "vecchio" iPhone 4. Infatti in molti potrebbero chiedersi se questa piccolissima compatta riesce a dare risultati migliori di quelli che si ottengono con la fotocamera integrata di uno smartphone. La risposta è sì, non solo per la maggiore risoluzione (10 contro 5 Megapixel), ma soprattutto per la resa delle zone più contrastate.

Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione
Nikon Coolpix S01, la recensione

COSA CHIEDEREI DI PIÙ

Sicuramente quello che chiederei renderebbe impossibile mantenere le dimensioni attuali della Nikon Coolpix S01. Infatti nei miei sogni dovrebbe ospitare al suo interno lo stesso sensore della ottima Nikon Coolpix P7700. Però mantenendo le stesse dimensioni potrebbe inserire un monitor con risoluzione più elevata e con un'interfaccia più facile da utilizzare, nonché con qualche controllo creativo in più a disposizione. Non sarebbe male rendere anche batteria e memoria sostituibili, usando magari per quest'ultime le minuscole MicroSD.

CONCLUSIONI

La Nikon Coolpix S01 è la fotocamera ideale per chi non ha spazio. Siete una di quelle persone che esce la sera solo con telefono, pacchetto di fazzoletti e chiavi di casa? Allora questa fotocamera fa per voi, potete letteralmente usarla come portachiavi oppure infilarla dentro alla bustina dei fazzoletti. Inoltre è divertente da usare anche con le sue limitazioni. Tre immagini che trovate in galleria sono state realizzate durante una cena tra appassionati di fotografia: in molti si sono sfidati a creare immagini per così dire artistiche usando questa minuscola compatta.

Per concludere ecco riassunto cosa mi è davvero piaciuto e cosa non:

Piace:

- ottima miniaturizzazione
- qualità immagine all'altezza delle aspettative

Non piace:

- interfaccia non ottimale
- controlli limitati
- batteria e memoria non sostituibili
- assenza attacco per cavalletto

Voglio ringraziare infine la modella Chiara Fioretti per aver posato negli scatti di prova.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: