Nikon paga le royalties a Microsoft per le Coolpix con Android


Cosa hanno in comune Nikon e Microsoft? Perché Nikon paga Microsoft? Nella vita niente è gratis e questo lo sappiamo bene, soprattutto se il ”qualcosa” arriva da Microsoft! Ormai le macchine fotografiche somigliano sempre di più a piccoli computer, sono ricchi di nuove funzioni e nuove tecnologie. La Nikon Coolpix S800c, ad esempio sfrutta il sistema operativo Android che, come sappiamo, è di casa Google.

La piattaforma Android consente alla Nikon Coolpix S800c di avere tutte le caratteristiche di una normale macchina fotografica, ovviamente molto innovativa e performante, ma anche di utilizzare tutte le app fotografiche disponibili per Android, dal telefono si può avere accesso al market Google Play, si possono modificare le fotografie on camera, come si fa da iPhone e Smartophone. Le foto create e manipolate, a cui avete applicato i filtri, si possono poi condividere sui social network e sui siti internet senza passare per il pc. Se questa è vera fotografia non lo so, ma di certo è il lato più social dell’immagine fotografica che, oggi, è una delle nuove tendenze da cui è impossibile non farsi travolgere.

Usare Android ovviamente comporta pagare le royalties a Microsoft, l’azienda detiene molti brevetti (e tanti nuovi acquistati da Kodak) e proprietà intellettuali che da la possibilità di usare alle altre aziende, dietro un adeguato compenso. Non si sa quale sia la cifra che Nikon deve versare a Microsoft, ma probabilmente non è molto alta e si basa sulle percentuali di vendita.

Io sarei curiosa di sapere esattamente quanto si paga per l’uso di Android, la si sa “la curiosità è femmina!”. Voi che ne pensate?

Foto|allthingsd

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: