Beautify, l'action di Dove che dichiara guerra al fotoritocco selvaggio


Probabilmente qualcuno di voi conosce già Beautify, è una action che circola da qualche tempo e che promette di lisciare e illuminare la pelle, renderla praticamente perfetta. Una action preziosissima per art director, grafici e photoeditor e in generale per chi si occupa di fotoritocco, soprattutto di modelle o comunque di ritocco su persone, normali o già bellissime che siano.

L'uso eccessivo di Photoshop da parte di molti brand e nei servizi fotografici di personaggi famosi è oggetto di critica già da molto tempo, si creano canoni estetici impossibili che finiscono per distorcere la realtà. Le forme perfette, la pelle setosa ed i capelli sempre impeccabili, le rughe inesistenti nelle 50enni di Hollywood creano un’immagine della donna che non esiste, ma a cui tutti aspirano. Dove non ci sta e si impegna in prima persona a proteggere la vera natura delle donne e delle fotografie.

Beautify è una action che in modo furbetto è stata lanciata sul web, basta scaricarla, inserirla nella cartella corretta del nostro programma e usarla per sistemare le nostre fotografie. O almeno così dovrebbe essere perché il realtà Beautify è uno scherzo che Dove fa ai grafici e a tutti quelli che cercano di rendere le donne reali come delle Barbie uscite dalle scatole!

Beautify in realtà una volta selezionata, annulla ogni ritocco fatto precedentemente, ripristina l’immagine facendola tornare allo stato originale e, come se non bastasse, inserisce anche una scritta che non lascia spazio ad equivoci: “don't manipulate our perceptions of real beauty. @DoveCanada #DovePositiveChange".

Fonte| petapixel.com

  • shares
  • Mail