A New York in time-lapse con Samuel Orr

Mi sono svegliata con un sacco di energia, ma tuffarmi di corsa tra i bagliori, i riflessi e i fragori della città che non dorme mai, mi ha messo in sintonia con i suoi ritmi accelerati, e forse con quelli della strada digitale da percorrere con questo entusiasmante viaggetto in time-lapse realizzato da Samuel Orr, con tanto di colonna sonora che mixa la musica celtica di "Sawjig", composta da Ben Rusch alias Jasmine Brunch, con i suoni della città.

Un viaggio in una giornata invernale nella grande mela, compiuto in poco più di 4 minuti, frutto di 100.000 fotografie scattate con una Canon 7D, una Canon T3i, e un paio di Nikon Coolpix 5000, in un arco temporale che ha richiesto quattro viaggi a New York tra il 2011 e il 2012. In realtà questa è solo la piccola parte di un progetto più ambizioso...

... interessato a cogliere i ritmi vertiginosi e il respiro della città, trasfigurati dalle diverse stagioni nel corso di un anno intero per New York Year.

New York City is a breathing, living place that is endlessly fascinating.  Every turn on a street corner brings things into view that all too often have vanished from the rest of America. During the day people pulse through the streets, tunnels, buildings, and parks. At night, it's vast expanse twinkles and shines like few other cities. This project means to capture this spectacle and to create (through time-lapse imagery and sounds) a film that is exhilarating (and just plain fun!) as it presents a year in the life of the greatest city on Earth.

Il time-lapse di un anno a New York che ha bisogno di fondi per consentire al fotografo di essere sul posto, e disporre di qualche assistente, per non perdere eventi programmati come la maratona, e magari anche qualcuno di quelli imprevedibili, dai risvolti controversi e intriganti. Penso alla New York in the dark fotografata da Christophe Jacrot dopo il passaggio dell'uragano Sandy, ma anche al maltempo meno estremo che la grande città non lesina.

Fondi e sostegno che questo fotografo e filmmaker interessato al cambiamento dei paesaggi naturali e urbani, sta raccogliendo con l'aiuto di Kickstarter e del passaparola digitale, insieme a contatti locali, suggerimenti e occasioni di scambio, che come tutti sappiamo bene, sono la cosa più preziosa di oggi viaggio.

A Forest Year nel video time-lapse a seguire, mostra la foresta ripresa dalla finestra della casa di Samuel Orr, con una Nikon Coolpix 5400 programmata per scattare ad intervalli di tempo regolari, e 40.000 fotografie, nel corso di più di 15 mesi (tra il 2006-2008).

a Forest Year from motionkicker on Vimeo.

Via | Facebook - Kickstarter

  • shares
  • Mail