Winkler+Noah. The Puppet Show alla Galleria Artepensiero di Milano

The-Puppet-Show_Winkler+Noah

Non so voi ma io ho sempre creduto che il meglio per i bambini fosse lasciarli liberi di crescere ed esplorare, senza troppi limiti e pressioni, insomma fargli fare i bambini e non i piccoli adulti. I piccoli mostri perfetti che vedo oggi mi spaventano, quelli che accudiscono un videogioco come fosse un animaletto domestico, che conoscono tutto del mondo animale tranne gli odori, che parlano tre lingue ma non sanno comunicare, che ha 13 anni passano tutto il tempo davanti ad uno schermo a programmare software ed hanno solo amici in chat.

Penso agli adulti che saranno, alla poesia che manca nelle loro vite, ai giochi avventurosi rimpiazzati da uno schermo al plasma. Penso a tutto questo quando vi consiglio di non perdere il progetto fotografico di Winkler+Noah in mostra alla Galleria Artepensiero di Milano, dal 6 al 10 maggio 2009. The Puppet Show espone 30 ritratti di bambini tra i due e gli otto anni, trasformati in bambole con un sottile gioco di fotoritocco. Avete presente la bocca mobile dei fantocci da ventriloquo?

La foto di Beatrice, la bimba bionda che rappresenta il ritratto-simbolo della mostra, ha già ricevuto due tra i più importanti riconoscimenti in ambito fotografico internazionale: l’ American Photography di New York e la pubblicazione nel volume “200 Best Photographers Worldwide” di Luerzers Archive. Il ricavato delle fotografie di questi bambini mostruosamente perfetti come fantocci, sarà devoluto in beneficenza a Ipsilon, l’Onlus impegnata nella cura e la difesa dei bambini nei Paesi in Via di Sviluppo. Il progetto sarà anche un libro a cura di Barbara Mastroianni, che riunirà foto, credits e storie dei protagonisti. Una bella mostra da guardare e sulla quale riflettere.

  • shares
  • Mail