Salgado presenta Genesi, in mostra a Roma dal 15 maggio

La mostra Genesi di Sebastião Salgado

Sebastião Salgado ha presentato a Roma in anteprima mondiale il suo nuovo lavoro “Genesi”, un progetto lungo otto anni in cui il fotografo brasiliano è stato in giro per il mondo per “ricongiungerci con il mondo com'era prima che l'uomo lo modificasse fino quasi a sfigurarlo”. La mostra sarà inaugurata il 15 maggio a Roma presso il Museo dell’Ara Pacis e si svolgerà in contemporanea anche in altre tre grandi capitali e cioè Londra, Rio De Janeiro e Toronto.

A Roma la mostra rimarrà aperta fino al 15 settembre, poi man mano farà il giro del mondo fino a toccare tutte le grandi capitali. Sebastião Salgado ci propone un lavoro molto particolare, il nome Genesi non è un caso, per otto lunghi anni è andato alla ricerca dei luoghi incontaminati della terra, quelli non mortificati dalla presenza devastante dell’uomo. Un invito a vivere e ad agire con più consapevolezza, a preservare la natura e tutto quello che ci circonda.
La mostra Genesi di Sebastião Salgado
Sebastião Salgado
Genesi di Sebastião Salgado
Genesi di Sebastião Salgado a Roma
Sebastião Salgado a Roma

La mostra comprende oltre 200 foto, tutte in bianconero, suddivise in cinque sezioni: Il Pianeta Sud, I Santuari della Natura, L'Africa, Il grande Nord, L'Amazzonia e il Pantanal. Salgado ci porta nelle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea, nei deserti dell’Africa e dell’America, nelle montagne della Siberia, del Cile e dell’America, nei ghiacciai dell’Antartide, nella taiga dell’Alaska, un viaggio enorme nei 5 continenti. Un percorso tra i luoghi più incontaminati della terra e un invito ad uno sviluppo sostenibile.

Sebastião Salgado in merito a “Genesi” ha spiegato:

"Vedo questo progetto come un percorso potenziale verso la riscoperta del ruolo dell'uomo in natura. L'ho chiamato Genesi perchè desidero tornare alle origini del pianeta. Se l'uomo vuole sopravvivere deve imparare a preservare quello che ha. E anche a ricostruire quello che ha distrutto".

 Genesi

Fonte|Ansa
Foto|Ansa

  • shares
  • Mail