L'era del digitale e la proclamazione del nuovo Pontefice

L\\\'era del digitale e la proclamazione del nuovo Pontefice

Due giorni fa Jorge Mario Bergoglio (76 anni) è stato proclamato Papa. Le immagini della benedizione "Urbi et Orbi" hanno fatto il giro del mondo, ma non solo grazie a professionisti attrezzati con mostruosi teleobiettivi come il Zoom-Nikkor 1200-1700mm f/5.6-8P IF-ED.

Infatti in Piazza San Pietro erano stipati migliaia di fedeli e di curiosi, ognuno con in mano una fotocamera digitale oppure uno smartphone. Come potete vedere dalla foto in apertura sono passati solo otto anni dall'ultima elezione di un Pontefice, ma in questo lasso di tempo la diffusione di apparati capaci di acquisire fotografie digitali ha raggiunto livelli clamorosi.

L'immagine in questione è ovviamente un po' forzata, in quanto quella scattata nel 2005 sembra riferirsi ad un momento di attesa, in cui magari non c'è nulla da fotografare. Mentre sicuramente la foto scattata nel 2013 è stata ripresa proprio quando il nuovo Pontefice si è affacciato su Piazza San Pietro, ovvero quando tutti volevano portare a casa un'immagine ricordo dell'evento.

Ma è innegabile che siamo in pura era digitale e che in otto anni le cose sono cambiate. Nel 2005 per vedere il nuovo pontefice si doveva aspettare davanti alla televisione, comprare i giornali del giorno dopo oppure sfruttare la connessione Internet di casa. Nel 2013 ci è bastato invece tirare fuori dalla tasca il nostro smartphone, per trovare foto di testate ma anche di "lontane amicizie" su Facebook che ci mostrino il volto del nuovo Papa.

Via | Corriere della Sera.it

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: