Photoshow 2013, avvio tranquillo con strane assenze

Photoshow 2013, avvio tranquillo

Davvero strano questo Photoshow 2013. Calmo, stranamente troppo calmo. Poca gente, poche file, niente ressa. Gadget facili da prendere, fotocamere da provare con pochi minuti di attesa, modelle facili da fotografarle senza prendersi gomitate nelle costole.

Probabilmente perché oggi è la prima giornata. Probabilmente perché oggi con gli scioperi dei mezzi non era facile muoversi dentro Milano. Ma oltre ai visitatori ho notate altre assenze ancora più preoccupanti.

Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo

Impossibile infatti non notare la mancanza di case come Leica ed Olympus, specialmente di fronte al totale di circa 300 espositori. Non mancano ovviamente i classici nomi di Nikon e Canon, con i loro giganteschi stand posti strategicamente ai due estremi del padiglione.

Ma ci sono come sempre anche tanti piccoli espositori che mostrano i loro particolari prodotti, dai banchi ottici artigianali ai quadricotteri radiocomandati per riprese aeree. Quindi se una piccola azienda ha deciso di investire nel Photoshow 2013, lascia ancora più perplessi la scelta di saltare l'evento da parte di aziende importanti.

Photoshow 2013, avvio tranquillo

Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo
Photoshow 2013, avvio tranquillo

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: