Over the Rainbow con David Orias

David Orias

David Orias vive sulle coste californiane di Santa Barbara, non è un surfista, non ha un'istruzione formale di arte o fotografia, ma alle prime luci dell'alba e le ultime del tramonto, quando ogni condizione atmosferica influenza lo spettro cromatico della luce, il suo obiettivo riesce a spingersi Somewhere Over the Rainbow.

Con l'esperienza e le competenze acquisite da autodidatta, attraverso la sperimentazione costante, lo studio di altri fotografi, e gli stimoli che arrivano da tutta la fotografia condivisa su internet, con esposizioni lunghe quanto i teleobiettivi, David Orias riesce a catturare lo spettro di colore impercettibile capace di cavalcare l'arcobaleno sulle onde dell'oceano.

David Orias
David Orias
David Orias
David Orias


I often use the camera to see our world in ways our eyes cannot see. I do this by using long shutter speeds and camera motion to achieve this goal. I am often asked where the colors on my waves come from. I shoot mostly at dawn and the geography of the location allows higher ambient light levels before the full illumination by the sun. Colors are created by different weather conditions, amount of clouds or even smoke in the air from local wildfires which are often prevalent.

Sperimentazioni fotografiche che giocano con la dimensione oceanica dell'infinito, il moto impetuoso delle acque sulle emozioni, l'immaginario ai confini del fantastico che fa capriole da qualche parte sopra e oltre l'arcobaleno, le percezioni poetiche del quotidiano. Perfette per un viaggio dove volete con questo "figlio dell'era digitale" che usa la fotografia per restituire all'occhio tutte le visoni che non è fisicamente in grado di cogliere.

Via | Facebook - 500px - Flickr - RedBubble
Foto | Faith is Torment

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: