Ancora aumenti per le pellicole Fujifilm


Ancora aumenti per le pellicole Fujifilm, la richiesta continua a diminuire e purtroppo per far quadrare i conti l’azienda giapponese deve per forza alzare i prezzi, anche se questa comunque è un’arma a doppio taglio, è un circolo vizioso che non porta nulla di buono. Purtroppo non c’è molto da fare, al di la della richiesta di mercato e dei costi di produzione, è un momento difficile in tutti i settori, pubblici e privati, e soprattutto per le famiglie.

E’ dal 2007 che Fujifilm si vede costretto ad alzare i prezzi per evitare di cessare la produzione delle pellicole che ancora resistono anche se si vocifera che qualcuna non verrà più prodotta, ad esempio la Fuji Neopan, per adesso nulla è perduto dato che ancora non sono arrivate notizie ufficiali. Sono molto recenti anche gli ultimi aumenti sulla carta fotografica, che vi abbiamo annunciato a gennaio, appena tre mesi fa quindi.

Il mercato delle pellicole si fa sempre più esiguo, anche le persone che per anni e anni sono rimasti saldamente ancorati all’analogico, si sono dovuti arrendere o quando meno adeguare al digitale anche se “non è la stessa cosa”.

L’analogico costava parecchio quando era l’unica fotografia esistente e costa molto adesso, ma dobbiamo ammettere che il fascino di sviluppo e stampa in camera oscura non è minimamente paragonabile al lavorare in camera chiara con Photoshop. Fujifilm in merito a questi ennesimi aumenti ha dichiarato:

”The price increases are substantial and it would be an increase of at least double digit, but will vary depending on products, markets and regions".

Non ci resta altro che incassare questa notizia…

Foto | wikimedia.org

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: