L'dentità del popolo Israeliano di Adi Nes

Bible Series_Noah

Guardare il Popolo Israeliano attraverso lo sguardo del fotografo Adi Nes è un’esperienza che consiglio a tutti, perché aiuta a guardarsi dentro e a osservare con occhi diversi una popolazione spesso oggetto di pregiudizi e luoghi comuni. Il suo popolo di eroi della strada, reietti, soldati, prigionieri … esibisce prosaicamente la propria dignità e un’identità comune, quella ebraica, attraverso riferimenti biblici, artistici, pittorici e culturali comuni a tutti.

I suoi soldati Israeliani emergono da una società e una cultura che li esibisce sui media, nella storia locale, nell’arte, al cinema e soprattutto in strada, per mostrare la loro umanità tutt’altro che dura e aggressiva e tutto quello che non è solo un numero su una divisa. I suoi soldati si riuniscono intorno ad un tavolo, strizzando l’occhio all’ultima cena di Leonardo Da Vinci (1999 work Untitled, ultima foto di questa gallery) e anticipano il taglio stilistico e scenografico ancora più evidente in Bible Stories, l’ultima serie fotografica di Adi Nes che riconduce tutto all’origine, per mostrare qualcosa di nuovo su di se e il mondo dal quale proviene.

Per approfondire la conoscenza di questo fotografo israeliano ‘gay dichiarato’, con tutto quello che ciò comporta anche in una città liberale, moderna e occidentale come Tel Aviv, consiglio questa illuminante intervista, mentre una buona raccolta delle sue serie fotografiche è visibile alla Sommer Contemporary Art di Tel-Aviv, che lo rappresenta insieme alla Jack Shainman Gallery di New York e alla Gallery Praz Delavallade di Parigi.

Il Popolo di Adi Nes
Bible Series_Cain&Abel Bible Series_Abraham&Isaac Bible Series_Elijah Bible Series_David&Jonathan

Boys Series_Untitled_2000 Prisoners Series_Untitle_2003 Soldiers Series_Untitled_1999_2 Soldiers Series_Untitled_1999

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: